Grande partecipazione all’evento di lancio del Premio Metro d’Oro 4BILD che si è tenuto a Milano in 4BILD LOFT e che ha visto l’adesione di tante imprese di costruzione.  Un momento di incontro tra i protagonisti della filiera della costruzioni e un tributo a Milano con i suoi quartieri in costruzione.

Per una sera 4BILD LOFT si è trasformata in un club, IL CANTIERE SOCIAL CLUB.

Membri del Club: 4BILD, IMPRESE E PRODUTTORI.

Milano dai mille volti, che rivive partendo da un C’era una volta. C’era una volta la Milano della fine degli sessanta, l’atmosfera unica e magica della Milano dei talenti (Rogers e Gregotti, Natta e Occhialini, Pirelli e Falk, Dell’Amore e Mattioli, Fontana e Manzoni, Visconti e Bozzetto, Strehler e Ronconi, Bianciardi e Eco, Montanelli e Biagi, Brion e Sarfatti, Bob Noorda e Munari, Maderna e Berio, Mina e Gaber, Zuccheri e Lietti, il futuro papa Montini e il cardinal Colombo, Montale e Quasimodo, Musatti e Fornari, Mila Schòn e Fiorucci, Mondadori e Feltrinelli…), la Milano che punta a divenire metropoli, la Milano effervescente del Derby Club, del Bar Jamaica, del Bar Basso.

Una serata che ha trasmesso un senso di appartenenza e condivisione alla filiera delle costruzioni, che ha fatto rivivere la leggerezza sana di quella Milano, che viveva di interscambi, di valorizzazione, di progettualità, di visione e spontaneità.

Come in un club il tempo ha intercalato momenti di spettacolo, la presentazione della modalità di partecipazione al Premio e il momento del cocktail, dedicato alle conversazioni.

Testimonial del progetto Germano Lanzoni, giullare contemporaneo, uno dei maggiori stand up comedian, comico e cabarettista che gioca, con raffinata maestria, come un funambolo in continuo equilibrio tra i toni alti della poesia e le battute grevi del giullare di razza, senza mai dimenticare la continuità con la mitica comicità milanese degli anni 60/70. Insieme a lui sul palco Flavio Pirini e Orazio Attanasio che hanno fatto rivivere la Milano bella, ricca di energia e di voglia di costruire futuro.

Gli ospiti divertiti hanno partecipato allo spettacolo che ha raccontato Milano, come cantava il grande Walter Valdi negli anni ‘60 “Milan, che prima anmò de vess ona città l’è ona manera de viv. De viv de corsa, de fa quaranta ròbb in ona vòlta”.  Gli artisti sul palco hanno saputo proporre magistralmente in chiave moderna la comicità e la musica della scuola milanese, le atmosfere dello spettacolo comico da club. La sperimentazione, il gioco tra repertorio e improvvisazione, la miscela di comicità e musica, di musica e parole.

Chiara Freri, partner e direttrice marketing 4BILD, ha presentato la modalità di partecipazione al Premio Metro d’Oro, che mette al centro i cantieri e potrà avvenire attraverso la compilazione di un form on line.

“Conosco personalmente tanti voi e so cosa c’è dietro il vostro lavoro, ci sono le persone e c’è la passione per questo lavoro. Si perché questo lavoro senza passione non ci può fare, perché c’è la burocrazia, c’è la continua ricerca di personale qualificato, c’è la fatica, c’è l’attenzione alla sicurezza, c’è la gestione finanziaria, c’è il tempo di una città che gira a doppia velocità e che ci chiede ogni giorni di prendersi la responsabilità di una scelta, significa avere coraggio. Ecco allora credo sia venuto il momento di dare valore a quello che si è. E partecipare al Premio Metro d’Oro è una piccola opportunità per poter mettere in atto cambiamenti culturali e di valorizzare i nostri talenti.”

Prima di gustare il risotto alla milanese, il panino Bao al vapore con cassoeula  e un menù dei piatti tipici della tradizione interpretati in chiave moderna,  la presentazione delle novità in casa 4BILD, le nuove aperture, il noleggio, il progetto Fai la differenza un sacco alla volta, la raccolta dei rifiuti da costruzione e demolizione attraverso l’adesione al Consorzio REC, raccontato da Francesco Freri, General manager 4BILD e Presidente del Consorzio.

La serata si è conclusa sorseggiando negroni sbagliato, cocktail inventato alla fine degli anni 60, da Mirko Stocchetto che ricrea al Bar Basso un luogo di culto per sofisticati bevitori e introduce per primo il rito dell’aperitivo e rende i cocktail popolari sdoganandoli dalle lounge degli hotel di lusso.

« 1 di 173 »

 

Per candidare il tuo cantiere al premio Metro d’Oro, clicca qui

Visiona qui il regolamento_metrodoro24.

VAI AL SITO PREMIO METRO D’ORO EDIZIONE 2024.