premio-metro-doro1

1° EDIZIONE 2021

SCOPRI LE IMPRESE CANDIDATE!

4BILD, in partnership con le aziende leader nella produzione di materiali edili e finiture per la casa, crea il PREMIO METRO D’ORO, mutuando il Premio Compasso d’Oro, istituito nel 1954 da un’idea di Giò Ponti e organizzato dai grandi magazzini la Rinascente. Lo scopo: mettere al centro le imprese, dando valore alle eccellenze del settore delle costruzioni. Il Premio Metro d’Oro 4BILD, intende affermarsi come il più ambito premio di maestria costruttiva e il massimo riconoscimento alla professionalità nell’esecuzione della nuova costruzione e ristrutturazione.

I criteri di valutazione:

  • Capacità di cooperazione ed interazione con il mondo della distribuzione
  • Capacità di offrire un progetto chiavi in mano, attraverso il costante dialogo con il mondo della progettazione, ponendo come primo valore l’attenzione alle esigenze del committente
  • Capacità di utilizzo di prodotti innovativi e attenzione verso la formazione specialistica dei propri collaboratori
  • Capacità di utilizzo nell’ambito della propria attività di servizi e processi digitalizzati ed informatizzati, nonché degli strumenti di comunicazione maggiormente diffusi
  • Capacità di fidelizzare la propria clientela.

1.AF IDROEDILE SRL

afidroedile.it
MANUTENZIONE STABILI – RISTRUTTURAZIONE
ANNO DI FONDAZIONE: 2013 NUMERO DIPENDENTI: 15
NOME COGNOME TITOLARE: ANTONIO PUTZOLU
AREA ATTIVITÀ: MILANO E PROVINCIA
TARGET PRINCIPALE: CONDOMINI – PRIVATI
CANTIERI IN CORSO:
Manutenzione 70/80 stabili, Milano
Ristrutturazione appartamento
Via Aldo Fredi 45, Milano – Via Fiori Chiari, Milano – Via Capecelatro, Milano
Via Donna Pressede Milano – Lainate Milano – Caronno – Via Spadolini, Milano
Via Cerisio 37, Milano – ristrutturazione 2 bagni
Ristrutturazione Villa Varese
Galleria Deodato – ristrutturazione di tutte le gallerie d’arte

QUANDO E COME È NATA L’IMPRESA?
Ho iniziato come idraulico, nel 2013 è nata AF IDROEDILE SRL. Sentivo che il mercato aveva bisogno di professionisti e mi sentivo pronto ad accompagnare il cliente in tutte le fasi di una ristrutturazione. Quello che non ho mai perso negli anni, anche se ora gestisco diverse persone e diversi cantiere, è il sentirmi artigiano, inteso come sapienza del mio lavoro, di cura di tutte le cose.

COME DEVE ESSERE IL RAPPORTO CON I DISTRIBUTORI (le 3 cose che non possono mancare)
È importante avere un unico interlocutore, una persona di riferimento che entra nel progetto ed è come se facesse parte del tuo team, e tiene come noi al cantiere. Conta poi avere risposte precise in tempi rapidi.

LE 3 CARATTERISTICHE CHE DIFFERENZIANO LA SUA IMPRESA
Serietà, Correttezza, Intraprendenza.

LA CHIAVE DEL SUCCESSO?
È la continua ricerca. All’inizio abbiamo avuto fortuna, all’inizio è stata la paura di non riuscire a far tutto che ci ha fatto lavorare tanto e ci ha consentito di crescere in una città come Milano. La chiave del successo è tendere sempre a migliorarsi

IN EDILIZIA C’E’ BISOGNO DI: Serietà

COSA SIGNIFICA COSTRUIRE UN’IDEA
Abbiamo un rapporto molto forte con i progettisti. Credo fortemente che progettare bene significhi aumentare la qualità della vita di chi abiterà quella casa. La buona progettazione è il punto di partenza per una buona vivibilità, poi viene una buona costruzione del progetto.

2 ERRORI DA NON FARE IN CANTIERE E 2 ABILITÀ
Errori: esporsi senza avere certezze – non rispettare gli impegni presi
Abilità: sono racchiuse nel saper cogliere le esigenze del cliente e poi trasformare la soddisfazione del cliente in stimolo per fare meglio.

COSA DIREBBE AI GIOVANI CHE SARANNO I COSTRUTTURI DI DOMANI?
Per fare questo lavoro ci vuole passione e correttezza. Si può sbagliare ma è necessario essere serie, come persone, come impresa.

COME SARANNO LE COSTRUZIONI DI DOMANI?
È ora che iniziamo a concepire le nostre abitazioni come parte del nostro corpo. E si parte dal progetto, che deve essere fatto pensando alla casa da dentro e non da fuori, dal tempo che si vive la casa. E quest’anno ci ha insegnato qualcosa a riguardo.

2.AUREA srl

francescomacheda.it
NUOVA COSTRUZIONE E RISTRUTTURAZIONE
ANNO DI FONDAZIONE: 1962 NUMERO DIPENDENTI: 2 + 15
NOME COGNOME TITOLARE: FRANCESCO MACHEDA
AREA ATTIVITÀ: COMO E PROVINCIA
TARGET PRINCIPALE: PRIVATO – OPERAZIONI IMMOBILIARI CONTO PROPRIO
CANTIERI IN CORSO:
Provincia Como – 2 ville nuova costruzione
Cernobbio – ristrutturazione palazzo, 15 appartamenti + 2 nuove unità immobiliari
Colverde – 23 nuove unità, di cui 18 villette

QUANDO E COME È NATA L’IMPRESA?
Mio papà era calabrese, artigiano emigrato al nord, dopo i primi 4 anni di attività edile ha iniziato a costruire e vendere. Verso la fine degli anni 90 abbiamo iniziato a subappaltare gli interventi, occupandoci solo della parte immobiliare. Avevamo identificato un’impresa di fiducia, con cui abbiamo fatto un cammino di 5 anni. La continuità è sempre stata un valore. Nel 97 sono entrato in azienda e per garantire una qualità maggiore ho deciso di ricominciare l’attività di impresa e di dare il massimo del servizio in tutte le fasi. Oggi in Italia, il tema dell’acquisto di una casa è molto sentito e io sono consapevole del valore economico ma anche emotivo che ha questo passaggio.

COME DEVE ESSERE IL RAPPORTO CON I DISTRIBUTORI (le 3 cose che non possono mancare)
Prontezza nelle risposte. Offerta concorrenziale e buone condizioni di pagamento Rispetto delle tempistiche nelle consegne.

LE 3 CARATTERISTICHE CHE DIFFERENZIANO LA SUA IMPRESA
Onestà – vendo prodotti che valgono quello che vengono pagati. Gusto estetico, cura del progetto e dei dettagli. Disponibilità personale e di tempo da dedicare alla clientela. Cerchiamo di costruire un rapporto win win. Solitamente quando acquistano una casa fanno un percorso con noi, che può durare anche un paio d’anni, pertanto serve tanta disponibilità e voglia di dialogare. La nostra organizzazione è piena di donne, un grande valore aggiunto

LA CHIAVE DEL SUCCESSO?
Se la sapessi…Essere onesti, correttezza nel dichiarare fino a dove si è in grado di arrivare.

IN EDILIZIA C’E’ BISOGNO DI: Professionalità

COSA SIGNIFICA COSTRUIRE UN’IDEA
Facendo operazioni immobiliari, il senso estetico deve combaciare con quello economico e con il senso pratica (la casa deve essere vissuta, utilizzata). Tendenzialmente lavoriamo con un consulente. Tante riunioni, si studiano tante soluzioni per arrivare al corretto bilanciamento. Se invece abbiamo bisogno di fare innovazione ci affidiamo all’arch. Fabio Bianchi, c’è un buon feeling e lui riesce a dare caratterizzazione alle nostre costruzioni, a metterci “la firma”.

2 ERRORI DA NON FARE IN CANTIERE E 2 ABILITÀ
Errori: sottovalutare il lavoro e non pensare che serve sempre un occhio trasversale che abbia una visione del progetto in tutti i suoi aspetti. Non definire bene i ruoli.
Abilità: Presenza titolare in cantiere. L’ordine che è sicurezza e la verifica preliminare di tutti i dettagli.

COSA DIREBBE AI GIOVANI CHE SARANNO I COSTRUTTURI DI DOMANI?
Non ci sono scorciatoie, abbiate coraggio e una dose di incoscienza. Fate esperienza e non sottovalutate mai i costi di un cantiere nel suo complesso.

COME SARANNO LE COSTRUZIONI DI DOMANI?
Ci saranno le costruzioni a secco e saranno più performanti e servirà meno tempo per costruire. Verrà data maggiore importanza all’outdoor, casa appena fuori città con spazio all’aperto, terrazzi.

3.CASTELLI COSTRUZIONI SRL

castellicostruzioni.it
NUOVE COSTRUZIONI – RISTRUTTURAZIONI – RISTORAZIONE – RETAIL
ANNO DI FONDAZIONE: 1947 –FEBB. 2012 NUOVA COMPAGINE SOCIETARIA
NUMERO DIPENDENTI: 12 + 25
NOME COGNOME TITOLARE: DAVIDE CASTELLI – ANTONIO CASTELLI
AREA ATTIVITÀ: MILANO CENTRO, COMO
TARGET PRINCIPALE: IMMOBILIARE – CONTO TERZI E PROPRIA – CONTRACTOR E PRIVATI
CANTIERI IN CORSO
Via Chiossetto 7 , Milano – residenziale, appartamento di 350 mq con lo studio Fantoni
Piazza Mentana – Milano 350 mq showroom Candiani
Via Quadronno, Milano – ristrutturazione appartamento di un commercialista
Ple Aquileia, Milano – ristrutturazione appartamento 250 mq
Via Monvisio, Milano – loft 400 mq
Via Washington 84, Milano – interventi su condominio
Griante – ristrutturazione villa storica dell’arch. Mantegazza, un lavoro radicale
Via Torno 10/12, Como – ristrutturazione villa storica all’interno di un grande parco
Via Per Bellagio 60, Faggeto, Ristrutturazione importante con ampliamento e piscina
Lenno – villa
Via Bifani 2, Santa Margherita – Villa di 250 mq

QUANDO E COME È NATA L’IMPRESA?
L’impresa è alla terza generazione, l’arte di tramandare il mestiere. Tutto ebbe inizio con mio nonno, Antonio Castelli che iniziò facendo tre lavori, lavorava con lo studio dell’arch. Terragni, insegnava e la notte seguiva i suoi progetti di impresa. Mio padre e mio zio hanno portato avanti l’impresa fino al 2012. Io mi considero figlio d’arte ma con visioni completamente nuove che necessitano la capacità di stare al passo con i tempi, non è più possibile fare impresa con il modello di business che aveva mio padre, l’azienda storica che faceva di tutto, anche lo sviluppo immobiliare conto proprio. Oggi conta l’immagine, siamo partiti infatti dalla creazione di un nuovo marchio che ci rappresenta. Puntiamo tantissimo alla qualità e alla trasmissione della stessa, alla comunicazione, alla cura dei dettagli, che va dall’inizio di un cantiere e arriva allo shooting del cantiere finito.

COME DEVE ESSERE IL RAPPORTO CON I DISTRIBUTORI (le 3 cose che non possono mancare)
Avere un interlocutore di fiducia, è importante il lato umano e di reciproca stima. Conta la disponibilità e il rispetto dell’impresa che non deve essere mai scavalcata. L’affidabilità, in un qualche modo il rivenditore è la tua garanzia di qualità.

LE 3 CARATTERISTICHE CHE DIFFERENZIANO LA SUA IMPRESA
La visione da general contractor che ha ben chiaro l’obiettivo finale. Rapporto nella gestione della commessa. Credo che servano delle procedure per gestire tutto al meglio e che debbano essere snelle. Utilizziamo tutta la tecnologia possibile, in tutti i campi. Per fare un esempio, i nostri capi cantiere hanno tutti un Iphone e mandano costantemente l’aggiornamento fotografico delle lavorazioni. È importantissimo il nostro archivio su dropbox con la cronostoria del cantiere. Accedere velocemente e in qualsiasi momento alle informazioni significa non perdere tempo e avere il controllo dei lavori.Il grado di finitura e la cura di tutti i dettagli.

LA CHIAVE DEL SUCCESSO? Quando lo raggiungo ve la dirò.

IN EDILIZIA C’E’ BISOGNO DI:
Saper trasmettere il saper fare per contribuire all’identità del nostro paese. Non perdere il valore dell’artigianalità, pur facendo innovazione.

COSA SIGNIFICA COSTRUIRE UN’IDEA
È il bello del nostro mestiere, il motivo per cui facciamo edilizia. E ogni progetto è diverso, ogni edificio, ogni casa un progetto. E se si parte da questo assunto, c’è coincidenza tra progettazione e messa in opera. Senza una corretta progettazione, l’impresa fa più fatica. Serve equilibrio e riconoscimento di ruoli.

2 ERRORI DA NON FARE IN CANTIERE E 2 ABILITÀ
Errori: non gestire le varianti
Abilità: avere un iter che consenta la tutela del lavoro, il rapporto con il cliente e il credito.

COSA DIREBBE AI GIOVANI CHE SARANNO I COSTRUTTURI DI DOMANI?
Io vengo dall’edilizia e sono nell’edilizia. Anche mia moglie ha un’impresa edile e mio suocero era costruttore. Bisogna aver passione. È uno dei lavori più belli che ci siano.

COME SARANNO LE COSTRUZIONI DI DOMANI?
Il cambiamento è stato soprattutto culturale. Negli anni 60/70 si costruiva tanto e male. Ora sta tornado l’idea del bello, e della valorizzazione della qualità dei progetti. La targa energetica ha contribuito a una sensibilizzazione in questo senso. Le costruzioni saranno sempre più efficienti da un punto di vista energetico. Dobbiamo abbandonare l’idea del demolisco e costruisco e andare verso la valorizzazione dell’esistente.

4.CASTIGLIONI INGEGNER ATTILIO COSTRUZIONI EDILI SRL

impresacastiglioni.it
Ristrutturazioni – Nuove costruzioni: case mono famigliari di lusso conto terzi
ANNO DI FONDAZIONE: 1917 NUMERO DIPENDENTI: 15
NOME COGNOME TITOLARE: ARCH. ANDREA CASTIGLIONI
AREA ATTIVITÀ: COMO E PROVINCIA
TARGET PRINCIPALE: PRIVATO
CANTIERI IN CORSO:
Laglio – ristrutturazione villa
Como – nuovo edificio monofamigliare
Uggiate Trevano – ristrutturazione villa
Como – 16 appartamenti
Montorfano – ristrutturazione villa con 110

QUANDO E COME È NATA L’IMPRESA?
L’impresa è stata fondata da mio nonno nel 1917, era capomastro e costruiva dighe. Sono entrato in azienda nel 1997 e nel 2007 è diventata mia. È stato un passaggio naturale, ho fatto la gavetta con mio papà e ho sempre avuto rispetto di chi c’era prima di me. Ho imparato tanto e conservato l’arte di “fare le cose alla vecchia maniera” con il valore della fatica, del sapere che viene tramandato in generazioni.

COME DEVE ESSERE IL RAPPORTO CON I DISTRIBUTORI (le 3 cose che non possono mancare)
Il distributore deve essere aggiornato, venire in cantiere. La buona relazione, la capacità consulenziale che alle volte, vale di più del riscontro commerciale.

LE 3 CARATTERISTICHE CHE DIFFERENZIANO LA SUA IMPRESA
Il mio rapporto diretto da imprenditore con i miei clienti (la soddisfazione dei clienti passa anche da lì). Il saper ancora costruire in modo tradizionale. La pazienza, la disponibilità, la cura che non ci può essere se c’è la fretta di chiudere il cantiere il prima possibile.

LA CHIAVE DEL SUCCESSO?
Non c’è, mi piacerebbe dire il rapporto con i professionisti, serio, umano, basato sulla stima reciproca e il confronto.

IN EDILIZIA C’E’ BISOGNO DI: Correttezza

COSA SIGNIFICA COSTRUIRE UN’IDEA
Il rapporto è molto stretto, serve collaborazione. Sono i nostri “procacciatori di affari” perché su di noi possono contare. Oggi il progettista viene assorbito da tanti aspetti burocratici, questo assorbe risorse, gli studi sono meno strutturati e hanno bisogno di noi. A Milano per via Petrarca ho lavorato con un team di professionisti coinvolti nel progetto di City Life. A Como il livello è più basso. Il provincialismo è un po’ un prezzo da pagare.

2 ERRORI DA NON FARE IN CANTIERE E 2 ABILITÀ
Errori: Non capire che in cantiere si è tutti sullo stesso piano, che tutti servono che ci vuole rispetto umano e collaborazione.
Abilità: ogni cantiere ha un mio timbro, una mia firma, è l’immagine di ciò che sono come imprenditore. Avere uno sguardo trasversale di tutti gli aspetti da seguire.

COSA DIREBBE AI GIOVANI CHE SARANNO I COSTRUTTURI DI DOMANI?
Mio figlio ha 14 anni, ogni tanto lo porto in cantiere. È il mestiere più bello del mondo. Io ho fatto il liceo scientifico, mio papà mi ha un po’ costretto all’inizio ma poi mi sono affezionato a questo lavoro. Oggi le condizioni sono diverse, c’è più preoccupazione per il futuro, ci vuole più pazienza.

COME SARANNO LE COSTRUZIONI DI DOMANI?
L’evoluzione tecnologica edilizia è ancora votata al risparmio (togliendo la parte impiantistica), vedo pochi obiettivi concreti. Bisognerebbe pensare alla riciclabilità dei nostri edifici. Per me la cosa più importante è la durata degli edifici. Oggi c’è meno rispetto di una volta e mi sembra una parola lontana, bisogna investire e la nostra visione è ancora troppo corta. Questo mi preoccupa.

5.CAZZANIGA COSTRUZIONI CIVILI ED INDUSTRIALI SRL

cazzanigacostruzioni.it
CAZZANIGA BUILDING MANAGEMENT – progettazione /computazione / intervento /post vendita e manutenzione programmata | REHABITAT – ristrutturazioni dal taglio medio/alto
ANNO DI FONDAZIONE: 1973
NUMERO DIPENDENTI: 11 + 25
NOME COGNOME TITOLARE: LUCA CAZZANIGA
AREA ATTIVITÀ: LOMBARDIA PREVALENTEMENTE MA ANCHE ESTERO
TARGET PRINCIPALE: MULTINAZIONALI – AMMINISTRAZIONI COMUNALI – PRIVATI
CANTIERI IN CORSO:
Via G. D’Arezzo, Milano – ristrutturazione e frazionamento 3 appartamenti
Via Plana, Milano – ristrutturazione 3 appartamenti
Via Sardegna, Milano – ristrutturazione 2 appartamenti
San Donato Milanese – ristrutturazione villa con sisma bonus
Fenegrò – ristrutturazione villetta
Osnago e Barzanò – lavori in ambito industriale, 2 capannoni
Besana – restauro parrocchia, oratorio e casa parrocchiale
Giussano – rifacimento facciate 2 condomini

QUANDO E COME È NATA L’IMPRESA?
L’impresa è stata fondata da mio padre, il Geom Giampiero Cazzaniga e da mia madre Ilva. Sono entrato in azienda nel 2007. All’inizio era un’impresa che lavorava conto terzi, poi è arrivata l’attività immobiliare e ora facciamo anche da general contractor per organizzazioni complesse. C’è stato un processo di trasformazione che ha portato alla creazione di uno studio tecnico interno attraverso il quale le attività storiche di costruzione venivano integrate a quelle di progettazione architettonica ed esecutiva. Siamo un’azienda per le aziende, seguiamo il processo di costruzione nel suo intero: permessi edilizi, progettazione strutturale ed impiantistica, prevenzione incendi, direzione dei lavori, consulenza ambientale, costruzione e manutenzione dell’edificio. Ad oggi Cazzaniga Costruzioni si occupa della gestione del processo di costruzione a 360°. “Building Management” è la nuova sfida che l’Azienda ha intrapreso e che la accompagnerà negli anni a venire: un modello di gestione degli edifici in cui le competenze tecniche si uniscono a quelle esecutive, attraverso la multidisciplinarietà ed il lavoro in team. Il tutto con lo scopo di prendersi cura dell’edificio non solo in occasione di interventi sostanziali, ma durante il suo intero ciclo di vita utile.

COME DEVE ESSERE IL RAPPORTO CON I DISTRIBUTORI (le 3 cose che non possono mancare)
Competenza tecnica – Velocità che consenta all’impresa di prendere decisioni in poco tempo – Una buona offerta commerciale.

LE 3 CARATTERISTICHE CHE DIFFERENZIANO LA SUA IMPRESA
La competenza tecnica è fondamentale, investiamo tanto in formazione. Una visione del mercato allargata, partecipiamo a diversi tavoli di associazioni di categoria, come Assimpredil. Sono inoltre Presidente dell’Istituto Carlo Bazzi, il 1° istituto commerciale edile e sono tra i soci fondatori e Presidente di ITS Milano, cantieri dell’arte.

LA CHIAVE DEL SUCCESSO?
L’impegno. Fare impresa oggi non è semplice, alle volte la concorrenza è molto poco qualificata e questo danneggia il mercato in generale.

IN EDILIZIA C’E’ BISOGNO DI:
Serietà. Una battaglia importante che stiamo portando avanti in Assimpredil è sul tema della meritocrazia, servono barriere di accesso che vadano a qualificare la nostra professione.

COSA SIGNIFICA COSTRUIRE UN’IDEA
Noi abbiamo uno studio di progettazione interno e collaboriamo con studi esterni. Il processo del costruire è diventato così complesso che serve un interfacciarsi reale. Idea e tecnica devono camminare insieme.

2 ERRORI DA NON FARE IN CANTIERE E 2 ABILITÀ
Errori: operare in un ambiente non sicuro e il non sapere quello a cui si va incontro.
Abilità: competenza e buon coordinamento.

COSA DIREBBE AI GIOVANI CHE SARANNO I COSTRUTTURI DI DOMANI?
Questo è diventato un lavoro altamente tecnologico (la digitalizzazione, il BIM) e con un gran potenziale se fatto nel modo giusto. Quindi fatelo con passione e siate curiosi.

COME SARANNO LE COSTRUZIONI DI DOMANI?
Più tecnologiche e a servizio della persona. Sia nell’ambito della progettazione che nel modo di costruire. Oggi c’è un nuovo modo di abitare.

6.COSTRUEDIL SAS

costruedil.it
RISTRUTTURAZIONE CIVILE E INDUSTRIALE – OPERAZIONI IMMOBILIARI PROPRIE
ANNO DI FONDAZIONE: 1967
NUMERO DIPENDENTI: 7 + 35
NOME COGNOME TITOLARE: MIRABELLA GIOVANNI ROBERTO
AREA ATTIVITÀ: BRIANZA
TARGET PRINCIPALE: INDUSTRIALE – CONTRACTOR
CANTIERI IN CORSO:
Seregno – palazzina, vecchia scuola di inglese – 9 appartamenti di lusso con metrature importanti
Sovico – 2000 mq Palazzina per Betautensili
Besana Brianza – smaltimento eternit + 33mila mq di coperture per Owens Corning
Sovico – 7500 mq di tetto con fotovoltaico per Betautensili
Piazza della Chiesa, Seregno – operazione immobiliare acquisto di una palazzina bnl per fare appartamenti
Via San Fruttuoso, Monza ristrutturazione condominio stile liberty – bonus facciate
Via Monte Grappa, Sovico – ristrutturazione villetta bifamigliare con 110
Cambiate – ristrutturazione villa con piscina 110
Centro di ricerca malattie del sangue in Brianza 2500 mq da una ex palestra

QUANDO E COME È NATA L’IMPRESA?
Nel 1967 mio padre, suo fratello e mio nonno iniziano l’attività, si trattava di un’impresa di cottimisti. Nell’arco degli anni, cresce e si sviluppa realizzando per conto terzi, fino ad arrivare al 1989 dove l’impresa edile artigiana si trasforma in società COSTRUEDIL S.a.s. con l’ingresso del figlio, Geom. Roberto Mirabella. Ho iniziato facendo il geometra. La svolta è stata prendere come cliente MC Donald’s, per loro abbiamo fatto 8 piani di uffici in via Bianca Maria a Milano, diverse ville per i dirigenti a Inverate. Siamo quello che siamo grazie a Saint Gobain, con loro siamo cresciuti e abbiamo iniziato a gestire grossi appalti. Oltre all’impresa edile abbiamo un’agenzia immobiliare che segue le nostre vendite e quelle di altri. La seconda generazione porta in azienda innovazione e modernità, passando dalla prevalente attività per conto terzi alla costruzione, l’acquisto, la locazione e la vendita diretta di immobili.

COME DEVE ESSERE IL RAPPORTO CON I DISTRIBUTORI (le 3 cose che non possono mancare)
È indispensabile il supporto tecnico che può far cambiare idea su abitudini consolidate. Serve una figura di riferimento preparata e che faccia da garanzia rispetto ai materiali. Tengo molto alla cura del post vendita e quindi al tema dell’assistenza da parte del rivenditore.

LE 3 CARATTERISTICHE CHE DIFFERENZIANO LA SUA IMPRESA
La qualità del servizio. L’esserci sempre e il valorizzare l’impegno economico del cliente. Il sorriso.

LA CHIAVE DEL SUCCESSO?
Esserci con serietà e con la capacità di mantenere la parola data. Essere uomini di fiducia.

IN EDILIZIA C’E’ BISOGNO DI: Decisione. Avere sempre le risposte, in edilizia c’è bisogno di esperienza.

COSA SIGNIFICA COSTRUIRE UN’IDEA
Se vendiamo sulla carta significa che il progetto conta e vale. Gli studi oggi pretendono eccellenza nel costruito e un buon progetto è fondamentale. Unico neo è che oggi gli architetti hanno sempre meno esperienza di cantiere, dovrebbero essere un po’ più come i geometri di una volta con belle idee in testa.

2 ERRORI DA NON FARE IN CANTIERE E 2 ABILITÀ
Errori: perdere la pazienza. Discutere con la squadra in cantiere, che è anche un danno all’immagine con il cliente.
Abilità: Coccolare il cliente, relazionarsi in modo corretto. Avere ben chiara l’idea che quando il cantiere è aperto, il cliente è il cliente di tutti.

COSA DIREBBE AI GIOVANI CHE SARANNO I COSTRUTTURI DI DOMANI?
La passione muove tutto. Ma ai giovani direi, non sacrificate le vostre famiglie. Io metto il lavoro al primo posto e questo è un errore. E ancora, non abbiate paura di prendervi le responsabilità di quanto state facendo.

COME SARANNO LE COSTRUZIONI DI DOMANI?
La ristrutturazione e la riqualificazione dei centri urbani sarà il futuro della Brianza. Oggi ci si documenta, e in qualche modo di rischia meno. Si parte dai materiali, dalla formazione. Non c’è più solo il prodotto ma anche la performance nel tempo. Oggi i computi metrici sono precisi, c’è la domotica, il fotovoltaico, il sistema cappotto. Noi oggi lavoriamo tanto con il tema del 110 ma bisogna essere strutturati per poterlo fare.

7.Costruire.it srl

RISTRUTTURAZIONE – NUOVA COSTRUZIONE – RESTAURO CONSERVATIVO
ANNO DI FONDAZIONE: 2013
NUMERO DIPENDENTI: 4 + 25
NOME COGNOME TITOLARE: ALBERTO BASERGA
AREA ATTIVITÀ: COMO LAGO
TARGET PRINCIPALE: PRIVATI
CANTIERI IN CORSO:
Torno – 5 ville nuove
Faggeto Lario – Ristrutturazione villa
Blevio – riqualificazione facciata edificio
Villa Guardia – palazzina 6 appartamenti + 2 villette (nuovo)
Laglio – ristrutturazione edificio
Carate Urio – ristrutturazione edificio
Montano Lucino – villetta nuova

QUANDO E COME È NATA L’IMPRESA?
Ho lavorato 25 anni per un’impresa storica di Como, ero socio di minoranza e braccio destro del titolare. Prima del fallimento, io e il geometra ci siamo licenziati e abbiamo aperto la nostra impresa. Come si dice… di necessità, virtù. È stato come proseguire, abbiamo recuperato tutti clienti con cui avevo un ottimo rapporto.

COME DEVE ESSERE IL RAPPORTO CON I DISTRIBUTORI (le 3 cose che non possono mancare)
Il servizio tecnico / consulenziale – Il servizio in cantiere – La disponibilità dei prodotti

LE 3 CARATTERISTICHE CHE DIFFERENZIANO LA SUA IMPRESA
La mia presenza in cantiere e non aver perso i valori dell’artigianalità
Essere general contractor più che una vera e propria impresa
L’attenzione ai conti e al costo del cantiere

LA CHIAVE DEL SUCCESSO?
Aver la capacità di seminare a lungo termine e lavorare con correttezza.
IN EDILIZIA C’E’ BISOGNO DI: professionalità

COSA SIGNIFICA COSTRUIRE UN’IDEA
Lavoriamo all’80% su commissione che ci arriva dagli studi di architettura che ci propongono al cliente. Noi non creiamo problemi ai professionisti, si possono fidare. Molte decisioni sono prese in comune.

2 ERRORI DA NON FARE IN CANTIERE E 2 ABILITÀ
Errori: Essere superficiali. Non fare analisi progetto prima di iniziare il cantiere
Abilità: saper leggere i disegni. Valutare i costi in rapporto alla logistica e saper formulare preventivi corretti.

COSA DIREBBE AI GIOVANI CHE SARANNO I COSTRUTTURI DI DOMANI?
Abbiate passione, non fermatevi all’aspetto economico, quello arriverà in fondo alla strada. E siate sempre attenti all’innovazione

COME SARANNO LE COSTRUZIONI DI DOMANI?
Prefabbricate e di salvaguardia dello storico di qualità. Il risparmio energetico ha cambiato tutto il mercato. È importante rendere l’innovazione praticabile a tutti i livelli.

8.Credil srl

FACCIATE – RISTRUTTURAZIONI COMPLETE – OPERAZIONI IMMOBILIARI E NUOVE COSTRUZIONI
ANNO DI FONDAZIONE: 1990
NUMERO DIPENDENTI: 20
NOME COGNOME TITOLARE: PAOLO PIGOZZO
AREA ATTIVITÀ: MILANO E PROVINCIA – MONZA E BRIANZA
TARGET PRINCIPALE: PRIVATO /COOPERATIVE
CANTIERI IN CORSO:
Via Montegrappa – Cusano Milanino – efficientamento energetico 200 alloggi – 4 edifici e rifacimento facciata
12.000 mq con il 110
Sesto San Giovanni – rifacimento e impermeabilizzazione box 200 mq
Via Cola Montana, Milano ristrutturazione esterna e interna di un edificio
Sesto San Giovanni – 2 facciate

QUANDO E COME È NATA L’IMPRESA?
Mio padre ha iniziato che aveva 15 anni. Io ho respirato l’aria del mattone da bambino, a 7 anni andavo a bagnare la solettta. A 21 anni, nell’88 ho iniziato a lavorare da lui, all’epoca era specializzato nelle manutenzioni. Io ho sempre pensato di voler far l’imprenditore, nel 85 quando c’è stata la grande nevicata avevo 18 anni e ho organizzato una cordata per andare a fare gli spalatori, sentivo già la forza dell’essere leader.

COME DEVE ESSERE IL RAPPORTO CON I DISTRIBUTORI (le 3 cose che non possono mancare)
Il rapporto umano – di scambio, di confronto. La conoscenza tra le persone, se uno ti conosce sa fino dove puoi arrivare e fin dove ti può accompagnare. Il dialogo nel chiudere gli affari, una gestione condivisa e strategica di una trattativa. L’ampiezza di gamma e la capacità di risolvere i problemi.

LE 3 CARATTERISTICHE CHE DIFFERENZIANO LA SUA IMPRESA
Flessibilità – lavorando con le cooperative questo aspetto è determinante. Bilanciamento tra l’essere competitivi e lo standard qualitativo. Capacità di vincere le gare

LA CHIAVE DEL SUCCESSO?
La coriaceità e la resistenza alle grosse tensioni

IN EDILIZIA C’E’ BISOGNO DI: Professionalità

COSA SIGNIFICA COSTRUIRE UN’IDEA
Come immobiliare deve esserci coincidenza tra idea e costo di mercato. Quello che conta è il confronto.

2 ERRORI DA NON FARE IN CANTIERE E 2 ABILITÀ
Errori: Sottovalutare il cantiere e la mala gestione. Abilità: saper prevedere

COSA DIREBBE AI GIOVANI CHE SARANNO I COSTRUTTURI DI DOMANI?
Abbiate passione, forza e determinazione.

COME SARANNO LE COSTRUZIONI DI DOMANI?
L’attenzione all’ambiente è il nostro valore primario, è la condizione essenziale che coinvolge tutti, legislatori e tutti gli attori della filiera. Si costruirà di più a secco.
Si è ancora troppo legati a una vecchia mentalità del costruire. Siamo un settore ancora tanto ancorato al passato. Va fatta una sensibilizzazione di coscienza collettiva. Innovazione si fa “insieme”.

9.DEA Srl

RISTRUTTURAZIONI – MANUTENZIONI – OPERAZIONI IMMOBILIARI PROPRIE
ANNO DI FONDAZIONE: 2010
NUMERO DIPENDENTI: 12 + 6
NOME COGNOME TITOLARE: LUIGI MARTORANA
AREA ATTIVITÀ: MILANO E PROVINCIA
TARGET PRINCIPALE: STUDI DI ARCHITETTURA – PRIVATI – CONDOMINI
CANTIERI IN CORSO:
Gardone Riviera – recupero storico conservativo 8 appartamenti (era il luogo dove andava a ballare D’Annunzio)
Via Marco Antonio, Milano – ristrutturazione appartamento Via Savona, 80, Milano – ristrutturazione appartamento Via Carni, 11 Milano– ristrutturazione appartamento
Via Sidoti 25 Milano – ristrutturazione appartamento
Via Amedeo D’Aosta Milano – ristrutturazione appartamento
Pavia, centro – ristrutturazione appartamento
Sesto San Giovanni – rifacimento tetto
S. Giuliano Milanese – via Bixio 28 4 villette con 110
S. Donato Milanese via Bruxelles – ristrutturazione appartamento

QUANDO E COME È NATA L’IMPRESA?
L’impresa è nata 25 anni fa, si chiamava Edilglobo ed è nata come cooperativa. Nel 2010 è nata DEA srl con un nuovo socio. Dea è l’acronimo del nome dei miei figli (Denis, Erik, Alessandro). Ho iniziato a 15 anni, come manovale di cantiere, a 20 anni facevo il cottimista.

COME DEVE ESSERE IL RAPPORTO CON I DISTRIBUTORI (le 3 cose che non possono mancare)
Avere un referente unico che ti dia sempre riscontro e ti segua nei progetti. Risolvere i problemi insieme. Il rispetto nei tempi di consegna e la correttezza nei costi a noi riservati.

LE 3 CARATTERISTICHE CHE DIFFERENZIANO LA SUA IMPRESA
Fiducia – ci prendiamo sempre le nostre responsabilità e i nostri clienti ci seguono da anni. La correttezza. La capacità relazionale a cui teniamo tantissimo.

LA CHIAVE DEL SUCCESSO?
L’onestà e l’empatia (la capacità di entrare in relazione virtuosa e costruttiva con i propri operai e con i propri clienti).

IN EDILIZIA C’E’ BISOGNO DI: Professionalità. Gli improvvisati rovinano il mercato.

COSA SIGNIFICA COSTRUIRE UN’IDEA
Esistono due tipologie di architetti, lo studio grande strutturato, e qui il nostro compito è quello di rendere il più reale possibile l’idea, E non sempre è facile. E gli studi più piccoli o il professionista, in questo caso c’è più affidamento a noi, c’è tanta collaborazione e il progetto spesso si sviluppa in cantiere.

2 ERRORI DA NON FARE IN CANTIERE E 2 ABILITÀ
Errori: non fare gli ordini dei materiali per tempo e di conseguenza sbagliare la pianificazione. Ritardare la consegna per causa dell’impresa
Abilità: Capacità di relazionarsi con tutte le persone che fanno parte del cantiere, operai, architetti, tecnici, cliente. Fare attenzione alla sicurezza e questa capacità è data dall’esperienza, così come il prevedere le difficoltà che potrebbero insorgere.

COSA DIREBBE AI GIOVANI CHE SARANNO I COSTRUTTURI DI DOMANI?
Siate umili, abbiate voglia di imparare e siate onesti. Se subentra un problema è necessario dichiararlo e risolverlo, se il problema si trascina nel tempo, poi diventa più grande.

COME SARANNO LE COSTRUZIONI DI DOMANI?
Tecnologiche, con tanta domotica. Costruite pensando al risparmio energetico. E chissà se saremo pronti per le case in legno…
Negli ultimi 10 anni è cambiato tutto. I materiali, sempre più attenti all’ambiente, come si smaltiscono i rifiuti, la consapevolezza dei clienti rispetto alla qualità del costruito.

10.EDIL C.E.I srl

edilcei.it
NUOVA COSTRUZIONE – RISTRUTTURAZIONE
ANNO DI FONDAZIONE: 1989
NUMERO DIPENDENTI: 10 + 70
NOME COGNOME TITOLARE: ROBERTO FROIIO – SAVERIO FROIIO – GIUSEPPE FROIIO
AREA ATTIVITÀ: INTERNAZIONALE
TARGET PRINCIPALE: OPERAZIONI IMMOBILIARI IN PROPRIO E PER TERZI
CANTIERI IN CORSO: Via Monviso 41, Milano nuova costruzione 48 appartamenti
Via Colummella, Milano – nuova costruzione 17 appartamenti
Via Montenevoso, Cinisello Balsamo – nuova costruzione 65 appartamenti
Correzzana – 4 villette – 16 appartamenti
Via Villoresi 13, Paderno Dugnano – 27 appartamenti
Oggiate Olona – uffici in immobile industriale
Via Regina Giovanna, Milano – ristrutturazione appartamento
Piazza Castello, Milano – ristrutturazione appartamento
Lesmo – ristrutturazione villa
Lainate – 50 appartamenti

QUANDO E COME È NATA L’IMPRESA?
Nel 1978 Roberto arriva a Milano, inizia come artigiano e poi cottimista. Nel 89 inizia il percorso con i fratelli. La nostra storia ha inizio con le mani sporche di cantieri, il lavoro dal lunedì al lunedì, la fatica e la voglia di costruire qualcosa. Il primo furgone, le attrezzature, iniziare in un box per poi prendere un terreno e iniziare a strutturarsi.

COME DEVE ESSERE IL RAPPORTO CON I DISTRIBUTORI (le 3 cose che non possono mancare)
Ci deve essere un contatto diretto e tanta disponibilità. Non possono mancare il servizio e una buona comunicazione. Poi ovviamente l’ampiezza di gamma prodotti.

LE 3 CARATTERISTICHE CHE DIFFERENZIANO LA SUA IMPRESA
Puntualità che significa finire i cantieri sempre nei tempi concordati. Servizio. L’ordine nei cantieri e nell’azienda

LA CHIAVE DEL SUCCESSO?
Lavorare tanto e essere uniti, avere la capacità di fare squadra e di condivisione.

IN EDILIZIA C’E’ BISOGNO DI: Organizzazione

COSA SIGNIFICA COSTRUIRE UN’IDEA
Collaborazione è la parola chiave. Serve dialogo per rendere funzionale un progetto.

2 ERRORI DA NON FARE IN CANTIERE E 2 ABILITÀ
Errori: Non utilizzare le protezioni ed essere superficiali in merito alla sicurezza. Non fare verifiche preventive
Abilità: Il controllo costante della qualità e il saper utilizzare i prodotti a regola d’arte

COSA DIREBBE AI GIOVANI CHE SARANNO I COSTRUTTURI DI DOMANI?
Ama il tuo lavoro, impara a fare sacrifici. Questo è un lavoro di grandi soddisfazioni, se sei in gambi puoi partire dal nulla e realizzare qualcosa che dura nel tempo e modifica il volto delle città.

COME SARANNO LE COSTRUZIONI DI DOMANI?
Tecnologiche, forse ci saranno più costruzioni in legno, finora il mercato italiano non è stato così pronto. Ci sarà più attenzione al tema degli impianti, alla domotica.

11.EDILBRIANZA srl

edil-brianza.it
NUOVA COSTRUZIONE – RISTRUTTURAZIONE – MANUTENZIONE ORDINARIA – RESTAURO – EDILIZIA CIVILE E INDUSTRIALE
FB: EDIL BRIANZA SRL
ANNO DI FONDAZIONE: 1966 NUMERO DIPENDENTI: 9 + 15
NOME COGNOME TITOLARE: FILIPPO BELLOTTI
AREA ATTIVITÀ: PROVINCIA MONZA – LECCO – COMO – MILANO
TARGET PRINCIPALE: PRIVATO – INIZIATIVE IMMOBILIARI IN PROPRIO
CANTIERI IN CORSO:
Seregno – risanamento energetico e ristrutturazione appartamento 240 mq
Casnago – ristrutturazione villetta bifamigliare
Inverigo – nuova costruzione (ns operazione immobiliare) 2000 m3 – 4 unità
Giussano – rigenerazione condominio 12 appartamenti (facciata /cappotto/impianti/progetto)
Giussano – 6 unità immobiliari (pareti ventilate/sopralzo+copertura in cotto + progetto)
Verano – nuova costruzione villetta monofamiliare
Arosio – edificio con 110 cappotti/facciata
Rurago – piscina
Cassano Brianza – piscina
Giussano – ristrutturazione con recupero sottotetto – rigenerazione statica e energetica – 5 appartamenti + box – 1 negozio – cantine.
Arosio – ns iniziativa immobiliare su ns progetto, in centro, fronte municipio
2 negozi, 6 appartamenti 25 box auto interrati, oltre a parcheggi, pista ciclopedonale ed una piazzetta ad uso pubblico che ridisegnerà un po’ il comparto, in un ambito di trasformazione previsto dal pgt sfruttando anche la nuova L.R. 18\2019 sulla rigenerazione urbana.

QUANDO E COME È NATA L’IMPRESA?
L’impresa è nata nel 1966, fondata da mio padre con il padre del mio attuale socio. Erano in cinque, due capicantiere e un geometra. Ho sempre vissuto sui cantieri, dopo il diploma in geometra facevo il tecnico di cantiere, nel 94 mi sono laureato in architettura e nel 1996 sono subentrato a mio padre. Sono ripartito da zero, sentivo che era necessario un nuovo approccio, avevo iniziato a subappaltare alcune lavorazioni, avevo investito sul sistema di armatura delle travi. Sentivo che l’edilizia stava cambiando.

COME DEVE ESSERE IL RAPPORTO CON I DISTRIBUTORI (le 3 cose che non possono mancare)
Serietà, trasparenza e chiarezza nei prezzi. Non amo perdere tempo in trattative.

LE 3 CARATTERISTICHE CHE DIFFERENZIANO LA SUA IMPRESA
Versatilità. Puntualità e serietà nei tempi, nei modi, nei costi (cura nel fare le offerte)
Progettazione, sono architetto, curare la parte tecnica e i dettagli è un valore aggiunto.

LA CHIAVE DEL SUCCESSO?
Essere contenti di ciò che si fa. Finito un cantiere, devi guardare indietro con la soddisfazione di ciò che hai fatto.

IN EDILIZIA C’E’ BISOGNO DI: Serietà

COSA SIGNIFICA COSTRUIRE UN’IDEA
Oggi i progettisti, per motivi un po’ economici, un po’ burocratici, sono quasi impossibilitati a fare bene la professione. Tolti i grossi studi, chi fa edilizia comune vive una situazione di grande incertezza. Per costruire un’idea bisogna buttare il cuore oltre l’ostacolo, avere la testa tra le stelle e i piedi per terra!

2 ERRORI DA NON FARE IN CANTIERE E 2 ABILITÀ
Errori: Sottovalutare ciò che si sta facendo a livello costruttivo. Sottovalutare il tema della sicurezza
Abilità: Prevedere gli imprevisti. Avere esperienza, avere una cultura costruttiva.

COSA DIREBBE AI GIOVANI CHE SARANNO I COSTRUTTURI DI DOMANI?
Serve tanta passione, e tenacia. Fate prima esperienza , partite dalle cose umili e abbiate voglia di capire il perché. Costruire significa unire (materiali, persone). L’unione è un atto d’amore.

COME SARANNO LE COSTRUZIONI DI DOMANI?
Un sogno, saranno belle, tecnologiche, efficienti. Basta vedere lo skyline di Porta Nuova a Milano. Io mi auguro che si continui anche a lavorare rispettando l’identità dei luoghi.

12.FAMA COSTRUZIONI GENERALI SRL

famacostruzioni.it
Ristrutturazioni – Nuove edificazioni – Risanamento Conservativo
ANNO DI FONDAZIONE: 1990
NUMERO DIPENDENTI: 15 + 40
NOME COGNOME TITOLARE: Saverio Mazzù – Augusto Fauci
AREA ATTIVITÀ: Milano e provincia
TARGET PRINCIPALE: Residenziali – Operazioni immobiliari conto proprio e conto terzi
CANTIERI IN CORSO:
Via Timavo 12, Milano
nuova costruzione Timavo House prevede la realizzazione di un complesso a destinazione residenziale composto da unità abitative di diverso taglio – edificio sostenibile sotto il profilo energetico (pompe di calore e impianto fotovoltaico)
Via Tadino 41, Milano
Il progetto prevede la formazione di otto nuovi appartamenti di piccolo e medio taglio (mono – bilocali – trilocali) tramite un intervento di cambio d’uso con opere edilizie.
Via Sansovino 11, Milano
Il progetto prevede la trasformazione dell’intero lotto in un complesso residenziale, grazie a un intervento di riqualificazione sia architettonica che energetica.
Piccoli alloggi pensati per un nuovo stile di vita, dove lavoro e tempo libero possano convivere, tutti dotati di uno spazio outdoor privato dove sia facilitata anche la socializzazione.
Via Socrate 36, Milano
appartamenti bilocali di varie metrature, oltre ad un bellissimo attico, con la possibilità di un giardino comune ed uno spazio smart dove incontrarsi e condividere momenti. Ristrutturazione con risanamento conservativo
Via Garian 20, Milano
Progetto: trasformazione di un immobile commerciale a uso residenziale, con la realizzazione di 8 unità immobiliari.
Via Rembrandt 38, Milano
9 unità abitative con alti standard qualitativi all’interno di una corte della vecchia Milano totalmente ristrutturata.
Via Asti 16, Milano
ristrutturazione di quattro appartamenti ubicati al piano terra di una palazzina signorile.
Cascina Palazzetta – Cusago
17 unità abitative “duplex”, di varie metrature. 2 Ville singole con giardino di pertinenza. Corpo storico del 1400 – sovraintendenza belle Arti.
Via S. Sofia – via S. Eufemia Milano
Lavori di frazionamento
v.le Monza – via Canonica – Via delle Tuberose, Milano
3 unità cielo – terra

QUANDO E COME È NATA L’IMPRESA?
Era il 1990. Fama Costruzioni nasce su un balcone. All’epoca eravamo cognati e l’idea di diventare soci nasce dopo un pranzo, sul balcone del suocero. Augusto lavorava in edilizia, Saverio doveva ristrutturare una casa.
Tutto è iniziato aprendo un piccolo showroom in via Rembrandt 20 a Milano, vendevamo la ristrutturazione a pacchetto. Finiture e posa in opera.
La prima ristrutturazione abbiamo incassato 70 milioni, lavoravamo noi prima di tutti gli altri.

COME DEVE ESSERE IL RAPPORTO CON I DISTRIBUTORI (le 3 cose che non possono mancare)
Professionale di correttezza. Il rivenditore deve saper comprendere le esigenze ed essere puntuale nel rispetto delle tempistiche di fornitura.
Serve collaborazione e bisogna essere credibili. Lo spirito deve essere quello di scambi tra due soggetti, entrambi Imprenditori.

LE 3 CARATTERISTICHE CHE DIFFERENZIANO LA SUA IMPRESA
Esserci. La presenza sempre, con il cliente, nella relazione, sul cantiere, in tutto il percorso dell’edificio, dall’operazione immobiliare alla costruzione alla vendita. Il nostro prodotto corrisponde a chi siamo noi. Non aver mai subito contestazioni. La relazione con il cliente.

LA CHIAVE DEL SUCCESSO?
Aver sempre mantenuto la parola data, che significa correttezza, che significa serietà. La chiave del successo è un mix tra un pò di coraggio e un po’ il “tenere la barra dritta”, essere solidi, presenti a se stessi e fare le cose belle facendole bene.

IN EDILIZIA C’E’ BISOGNO DI: Snellire la burocrazia, mantenendo la serietà. E poi di avere una visione di futuro, come imprenditori investiamo tutto sul futuro.

COSA SIGNIFICA COSTRUIRE UN’IDEA
Significa confronto. Solitamente noi trasmettiamo l’idea del nostro prodotto casa e tutto viene condiviso.

2 ERRORI DA NON FARE IN CANTIERE E 2 ABILITÀ
Errori: Sbagliare le quote. Il disordine e la mancanza di pulizia
Abilità: Creare una buona squadra di lavoro – Prevedere i problemi

COSA DIREBBE AI GIOVANI CHE SARANNO I COSTRUTTURI DI DOMANI?
I nostri figli lavorano con noi, stanno crescendo. A loro e ai giovani diciamo:
“sappiate cogliere le soddisfazioni, abbiate passione e guardate al futuro, siate precursori.”

COME SARANNO LE COSTRUZIONI DI DOMANI?
Le costruzioni del futuro dovranno tenere il buono del passato sapendo leggere il futuro. Rinnovare con le nuove tecnologie sapendo mantenere l’esperienza delle lavorazioni. Per questo per noi il cantiere di via Farinetti a Milano è stato significativo, una villa d’epoca con tutto ciò che c’è di nuovo nel costruire. Per noi il domani è l’incontro tra passato e futuro, è l’avere coscienza di ciò che si costruisce.

13.FINEDIL GROUP SRLS

NUOVA COSTRUZIONE – RISTRUTTURAZIONE COMPLETA
ANNO DI FONDAZIONE: 2000
NUMERO DIPENDENTI: 1+20
NOME COGNOME TITOLARE: MASSIMO PATTARINI
AREA ATTIVITÀ: SEGRATE – MILANO
TARGET PRINCIPALE: PRIVATI – CONDOMINI
CANTIERI IN CORSO:
S. FELICE, SEGRATE – RISTRUTTURAZIONE COMPLETA 10 APPARTAMENTI DI GRANDI DIMENSIONI
RISTRUTTURAZIONE 5 VILLE CON IL 110
VIA JEAN JUAREZ, 14 MILANO – NUOVA COSTRUZIONE 5 LOFT
RODANO – RISTRUTTURAZIONE 2 VILLE CON IL 110

QUANDO E COME È NATA L’IMPRESA?
Non avevo voglia di studiare, a 16 anni ho iniziato a lavorare in cantiere da un’impresa di amici di famiglia. A 18 anni ho aperto la mia prima partita iva. Dal 2003 ho iniziato a sentirmi imprenditore e a fare bei lavori.

COME DEVE ESSERE IL RAPPORTO CON I DISTRIBUTORI (le 3 cose che non possono mancare)
Velocità nei riscontri. Disponibilità della merce a magazzino e ampia gamma di prodotti ma il servizio è quello che più conta.

LE 3 CARATTERISTICHE CHE DIFFERENZIANO LA SUA IMPRESA
La precisione è il fiore all’occhiello. Ci tengo tantissimo, soprattutto nelle tempistiche, di cantiere, di consegna. La reputazione. L’ordine, il cantiere deve essere come la propria casa.

LA CHIAVE DEL SUCCESSO?
L’affidabilità, il metterci la faccia. Sono un uomo di parola e ho molto rispetto dei miei colleghi.

IN EDILIZIA C’E’ BISOGNO DI: Lealtà

COSA SIGNIFICA COSTRUIRE UN’IDEA
Tengo molto al confronto, anche con gli architetti che mi portano i clienti. Mi piace lavorare con architetti donne, soprattutto nel campo delle finiture, hanno una visione estetica più curata. Serve sempre un buon compromesso tra disegni e messa in opera. Lavoro da anni con gli stessi studi e lo scambio è immediato.

2 ERRORI DA NON FARE IN CANTIERE E 2 ABILITÀ
Errori: sottovalutare il lavoro, soprattutto nelle ristrutturazioni la sorpresa è dietro l’angolo.
Abilità: conta l’esperienza. Sapere organizzare bene il lavoro e lavorare sempre con le stesse squadre, conoscendone abilità e limiti.

COSA DIREBBE AI GIOVANI CHE SARANNO I COSTRUTTURI DI DOMANI?
Fate la gavetta! Vivete il cantiere prima di creare un’azienda.

COME SARANNO LE COSTRUZIONI DI DOMANI?
Ferro e cartongesso. Ci sarà più attenzione verso gli spazi esterni, già ora stiamo facendo tante piscine, e verso la vivibilità della casa.

14.Floreani e Fornari S.r.l.

floreaniefornari.it
NUOVE COSTRUZIONI CIVILI ALLA RISTRUTTURAZIONE COMPLETA DI EDIFICI RESIDENZIALI, INDUSTRIALI, COMMERCIALI (ANCHE PRESTIGIOSI), MANUTENZIONI, UFFICI E ALLE OPERE DI RISANAMENTO E RESTAURO CONSERVATIVO DI IMMOBILI ANCHE DI VALORE STORICO SOGGETTI ALLA PROTEZIONE DELLE BELLE ARTI.
ANNO DI FONDAZIONE: 1989
NUMERO DIPENDENTI: 60
NOME COGNOME TITOLARE: PERITO IND. EDILE UBALDO FORNARI
AREA ATTIVITÀ: INTERNAZIONALE
TARGET PRINCIPALE: NEGOZI DI ALTA MODA PROGETTATI DA ARCHITETTI INTERNAZIONALI;
UFFICI DI PRESTIGIOSE MULTINAZIONALI;
EDIFICI RESIDENZIALI CON FINITURE DI ALTA QUALITÀ;
RISTRUTTURAZIONE TOTALE O PARZIALE DI EDIFICI ESISTENTI;
NUOVE SEDI E RISTRUTTURAZIONE DI AGENZIE BANCARIE ED ASSICURATIVE.
PRIVATI E FONDI DI INVESTIMENTO
CANTIERI IN CORSO:
MILANO
PIAZZA DELLA REPUBBLICA, 7 – RISTRUTTURAZIONE APPARTAMENTO
PIAZZA BORROMEO, 10 – RISTRUTTURAZIONE APPARTAMENTO
VIA ROVANI, 2 – RISTRUTTURAZIONE VILLA UNIFAMILIARE
VIA MONTENAPOLEONE, 10 – RESTAURO E RIQUALIFICAZIONE FACCIATE
VIA BROLETTO, 44 – RISTRUTTURAZIONE UFFICI
CORSO DI PORTA NUOVA, 24 e VIA VERDI, 2 – RISTRUTTURAZIONE UFFICI
VIA PINEROLO, 74 – RISTRUTTURAZIONE APPARTAMENTO
VIA SALVINI, 5 – RISTRUTTURAZIONE APPARTAMENTO
VIA SAN MARCO, 40 – RISTRUTTURAZIONE APPARTAMENTO
VIA VITTORIO VENETO, 24 – RISTRUTTURAZIONE APPARTAMENTO

QUANDO E COME È NATA L’IMPRESA?
Ho cominciato nel 1952, avevo 14 anni e un mese, facevo il manovale nell’impresa di mio zio a Milano. La sera studiavo e sono diventato perito industriale edile all’isitituto Carlo Bassi. Vivevo il cantiere fino a diventare capocantiere. Mio zio e il padre di Floreani giocavano a bocce insieme, in quegli anni ho conosciuto l’Arch. Valentino Floreani, anche loro avevano un’impresa. Nell’1988 abbiamo unito le due imprese e costituito l’impresa di Costruzioni Floreani e Fornari, mettendo insieme la grande esperienza di entrambi e la competenza di un team di tecnici. Oggi in azienda c’è anche mio figlio, co-titolare, l’ing. Sergio Fornari.

COME DEVE ESSERE IL RAPPORTO CON I DISTRIBUTORI (le 3 cose che non possono mancare)
Disponibilità, competenza e consulenza tecnica, rapidità nei riscontri e umana simpatia reciproca.

LE 3 CARATTERISTICHE CHE DIFFERENZIANO LA SUA IMPRESA
Affidabilità e solidità finanziaria. Esperienza. Competenza tecnica

LA CHIAVE DEL SUCCESSO?
L’affidabilità, l’impegno. Essere innamorati di questo lavoro.

IN EDILIZIA C’E’ BISOGNO DI: Serietà

COSA SIGNIFICA COSTRUIRE UN’IDEA
Per costruire un’idea è importante saper creare un team, è necessaria una collaborazione assoluta. Bisogna garantire ai committenti che il lavoro, in termini tecnici ed economici, sia raggiunto con il massimo della qualità.

2 ERRORI DA NON FARE IN CANTIERE E 2 ABILITÀ
Errori: Non deve mancare nulla collegato alla sicurezza degli operai.
Abilità: Conta tantissimo il capocantiere.

COSA DIREBBE AI GIOVANI CHE SARANNO I COSTRUTTURI DI DOMANI?
Serve spirito di sacrificio. Bisogna aver ben chiaro che questo lavoro non è un’operazione finanziaria, questo lavoro si fa per amore.

COME SARANNO LE COSTRUZIONI DI DOMANI?
Green e ci sarà un grande contenimento a livello energetico. È la strada da percorrere, noi siamo molto attenti in questo senso nella scelta dei prodotti e dei sistemi. C’è bisogno di investire e serve una forte sensibilizzazione del mercato.

15.FP Costruzioni srl

fpcostruzionisrl.it
NUOVA COSTRUZIONE – RISTRUTTURAZIONE
ANNO DI FONDAZIONE: 2006
NUMERO DIPENDENTI: 22+70
NOME COGNOME TITOLARE: VINCENZO PAPALEO
AREA ATTIVITÀ: INTERNAZIONALE
TARGET PRINCIPALE: OPERAZIONI IMMOBILIARI CONTO PROPRIO – PRIVATI – MULTINAZIONALI – HOTELLERIE
CANTIERI IN CORSO:
Firenze, Palazzo Strozzi – Hotel Helvetia & Bristol (5 stelle catena Star Hotel) – realizzazione SPA
Via Tornabuoni, Firenze – AG Hotels Ristrutturazione
Sc Jhonson – Arese (MI) 140 mq realizzazione nuova reception
Fit Inn Palestre – C.so Sempione Milano 500 mq ristr. Bagni e spogliatoi
Atlanta P.zza Diaz Milano – 1000 mq nuovo Headquarter
DLL V.le Innovazione Milano – 1000 mq nuovo Hq
Show Room Cusano Milanino (MI) -150 mq nuova esposizione
Banca Intesa P.zza Cavour Como – 100 mq Opere murali e strutturali
Mazars Via Ceresio Milano – 3500 mq nuovo Hq
Heracles Via Del Lauro Milano – 150 mq Nuovi Uffici
KPMG Via Vittor Pisani Milano – 150 mq ripristino aree
Privato Via Montello 14 Milano – 250 mq rist. app.to + terrazza + sottotetto
Privato Via G. Da Procida Milano -150 mq rist. app.to + terrazza
Privato Via G. D’Arezzo Milano – 150 mq rist. appartamento
Privato Via J. Del Verme – 150 mq rist. appartamento
Privato Via Tenaglia Milano -150 mq rist. appartamento
Cora Village Parghelia Tropea – villaggio turistico 112 camere + strutt. Ricettive
Boston Art Hotel Torino – 108 mq realizz. 4 camere nuove
ISS Heinz Segrate (MI) – 900 mq rist. uffici
Hotel Tornabuoni Firenze – realizz. 67 camere + ristorante
STH Anderson – P.zza Duca di Savoia Milano 700 mq ristr. 35 camere
STH Echo Via A. Doria Milano – 50 mq nuovo ingresso hotel
STH Rosa Grand P.zza Fontana Milano -200 mq rist. 10 camere
Opcho Hotel Assago (MI) – 2400 mq strip out 92 camere
Opcho Hotel Peschiera Borromeo (MI) – 2000 mq strip out 75 camere

QUANDO E COME È NATA L’IMPRESA?
L’idea nasce nel 2005, allora lavoravo da geometra per un’impresa che stava vivendo un momento di grande difficoltà. Stavo seguendo un grosso cantiere in via a. Da Brescia a Milano. Il committente mi propose di affidarmi il cantiere per poterlo portare a termine. Convolsi un’impresa tra quelle con cui collaboravamo e gli proposi uno scambio, gli avrei girato l’appalto senza guadagnare nulla in cambio del 50% delle quote dell’impresa, la condizione era di offrire solo lavori chiavi in mano. Nel 2006 nasce la FP costruzioni, una newco con tanta voglia di fare ma con zero possibilità economiche. Tantissimi sacrifici. Solo un fornitore mi ha dato fiducia, investendo sulla mia pazza voglia di creare qualcosa di valore, il Geom. Giuseppe Freri. Fu il primo a credere in me, da lui il primo fido e fin dall’inizio mi trattava come se fossi un imprenditore.

COME DEVE ESSERE IL RAPPORTO CON I DISTRIBUTORI (le 3 cose che non possono mancare)
Tengo tantissimo al rapporto e sono un uomo fedele. Velocità nei riscontri. Disponibilità e simpatia. Chiarezza e trasparenza nelle offerte commerciali.

LE 3 CARATTERISTICHE CHE DIFFERENZIANO LA SUA IMPRESA
La lealtà verso il cliente. L’affidabilità e la buona organizzazione, ho cliente che lavorano con me da 20 anni, perché mi assumo la responsabilità totale delle commesse. La cura e l’attenzione nei confronti dei miei collaboratori. Sono una bella squadra, il venerdì si fa l’aperitivo in ufficio, le ragazze fanno fitness insieme. Ci tengo a premiarli (do loro la 15sima), loro sono il valore aggiunto dell’azienda.

LA CHIAVE DEL SUCCESSO?
L’umiltà e la fame.

IN EDILIZIA C’E’ BISOGNO DI: Cultura

COSA SIGNIFICA COSTRUIRE UN’IDEA
Bisogna sapere ascoltare. Credo che un buon progetto conti di più di una buona esecuzione. Un buon esecutore lo trovi sempre, un’idea vincente no ed è quella che fa la differenza.

2 ERRORI DA NON FARE IN CANTIERE E 2 ABILITÀ
Errori: far sembrare facile quello che non è, fare false promesse. Trascurare i rapporti col vicinato.
Abilità: lavorando negli hotel è fondamentale il modo di presentarsi, l’educazione, le divise, la professionalità.
Gli uomini in cantiere formati, su tutto, dal progetto, alla messa in opera, alla sicurezza. Ognuno deve avere la chiarezza del proprio ruolo e delle proprie responsabilità.

COSA DIREBBE AI GIOVANI CHE SARANNO I COSTRUTTURI DI DOMANI?
Fate sempre un passo indietro quando pensate di essere arrivati. Il futuro non è dietro una scrivania, se non sapete usare le vostre mani. Imparate l’artigianalità prima e poi fatela interagire con i conti.

COME SARANNO LE COSTRUZIONI DI DOMANI?
L’edilizia non è una costruzione perfetta, è una costruzione fatta da persone, da architetti, da artigiani. Ho un po’ il timore che le costruzioni di domani siano delle scatole chiuse, con tanta tecnologia e poco vivibilità. Mentre la tecnologia deve essere usata a servizio del vivere bene. Ogni tanto qualche spiffero serve, per vivere meglio.

16.IMPRESA GIULIO MORETTO SAS

impresagiuliomoretto.it
OPERAZIONI IMMOBILIARI – RISTRUTTURAZIONI RESIDENZIALI – RISTRUTTURAZIONI INDUSTRIALI
ANNO DI FONDAZIONE: 1964
NUMERO DIPENDENTI: 15 + 45
NOME COGNOME TITOLARE: MARCO MORETTO
AREA ATTIVITÀ: MONZA E BRIANZA. MILANO
TARGET PRINCIPALE: IMMOBILIARE – OPERAZIONI CONTO PROPRIO – PRIVATI -MULTINAZIONALI
CANTIERI IN CORSO:
P.zza Caprera, Seregno ristrutturazione e risanamento conservativo 3 negozi – 3 appartamenti
Paina di Giussano – nuovo conto proprio 27 appartamenti e 4 villette
Bovisio Masciago – nuovo conto proprio 32 appartamenti
Carate Brianza – nuovo conto proprio 5 unità abitative 1 villa lusso
Desio – ampliamento sala consiglio amministrazione inceneritore di Desio 100 mq + 3000mq di coperture
200 plinti per gli ospedali
Ristrutturazioni con 110:
Desio, via Roma
Cesano Maderno 3 condomini
Arcore, 1 villa
Vimercate, 1 villa
Bovisio, 1 villa

QUANDO E COME È NATA L’IMPRESA?
Mio padre è arrivato a Desio dal veneto, dopo l’alluvione e nel 1964 crea la “Moretto Giulio costruzioni e riparazioni edili”, nel 1970 si afferma come impresario edile realizzando ville, residenze private e iniziando le prime costruzioni di capannoni industriali. Negli anni 80 iniziano le prime operazioni immobiliari. Nel 99 perdo mio papà all’improvviso, ho 22 anni e prendo in mano l’azienda con mia mamma e mia sorella. Nasce la Giulio Moretto s.a.s, L’azienda ricerca nuove soluzioni per il settore industriale. Si specializza in attività di manutenzione e offre servizi alle industrie realizzando ad esempio basamenti dedicati per macchinari a controllo numerico. Continuano le operazioni immobiliari, ancora oggi il 40% del nostro business è dato da quello.

COME DEVE ESSERE IL RAPPORTO CON I DISTRIBUTORI (le 3 cose che non possono mancare)
Disponibilità della merce a magazzino. Orari di apertura flessibili. Gestione del cliente finale professionale.

LE 3 CARATTERISTICHE CHE DIFFERENZIANO LA SUA IMPRESA
La nostra forza sono i mezzi e le attrezzatture di proprietà, abbiamo gru con braccio di 32 metri, piattaforme elettriche, camion, scavatori …Abbiamo un magazzino grandissimo con lo stoccaggio di tutti i materiali principali, questo ci consente di ottimizzare tantissimo i tempi, di iniziare un cantiere dall’oggi al domani.E poi l’essere strutturati, utilizzare le tecnologie e rispettare sempre i tempi di consegna.
LA CHIAVE DEL SUCCESSO?
Credo che arrivi dai miei trascorsi da atleta, ho fatto il ciclista e questo mi ha portato a ragionare per obiettivi. E poi l’importanza della squadra e l’organizzazione, saper ottimizzare i tempi è fondamentale.

IN EDILIZIA C’E’ BISOGNO DI: Serietà

COSA SIGNIFICA COSTRUIRE UN’IDEA
Tutte le operazioni immobiliari sono coordinate da me e siccome do io la garanzia del lavoro, chiedo l’ultima parola anche sul progetto. Negli altri casi credo sia di fondamentale importanza rendersi complici dei progettisti per prevedere i problemi, per risolvere i problemi.

2 ERRORI DA NON FARE IN CANTIERE E 2 ABILITÀ
Errori: il disordine. Non seguire le schede tecniche e ad esempio non prendere in considerazione il tempo quando si lavora con i prodotti chimici.
Abilità: puntualità la mattina. Ottimizzare, che significa tante cose, avere sempre i mezzi e le macchine a disposizione, il materiale che occorre per la lavorazione di quel giorno e non fare viaggi a vuoto.

COSA DIREBBE AI GIOVANI CHE SARANNO I COSTRUTTURI DI DOMANI?
Fate un passo alla volta e non pensate mai di essere arrivati. Io mi sono ritrovato in mano una cosa grande da molto giovane ma mi sono rimboccato le maniche.

COME SARANNO LE COSTRUZIONI DI DOMANI?
Certamente il laterizio sta perdendo piede. Oggi e domani andrà avanti il sistema a secco e ci sarà più attenzione all’ambiente.

17.IMPRESA EDILE ZANI SRL

impresazani.it
Ristrutturazioni – nuove costruzioni – Impermeabilizzazioni /cappotti/ tetti
ANNO DI FONDAZIONE: 2005
NUMERO DIPENDENTI: 15 + 20
NOME COGNOME TITOLARE: Ardi Zani
AREA ATTIVITÀ: Como – Milano – Varese
TARGET PRINCIPALE: Privati
CANTIERI IN CORSO:
Como centro via Odescalchi – 80 mq ristrutt + tetto e rinforzi strutturali
Via Torno 57, Como – 2 appartamenti demolizione e ristrutturazione 300 mq + rifacimento tetto e cappotto
Faggeto Lario – ampliamento darsena nuova costruzione casa indipendente con giardino – rinforzi solai /tetto /cappotto
Pero – realizzazione uffici da capannone industriale 350 mq
Como, Via Sinigallia – ristrutt appartamento 80 mq + impermeabilizzazioni terrazzo
Casagno – realizzazione piscina privata che prevede la demolizione della strada , scavi di 2000 mq di terreno
Blevio – ristrutturazione 3 piani 210mq + impermeabilizzazioni
Socco – ristrutturazione taverna casa bifamiliare
Como, Via Cressoni 8 – condominio con il 110 tetto cappotto balconi
Faggetto – impermeabilizzazioni terrazza e parcheggio + rinforzi strutturali

QUANDO E COME È NATA L’IMPRESA?
Sono arrivato in Italia dall’Albania nel 2002, la mia idea era andare in Inghilterra ma a Como in 3 giorni ho trovato lavoro come manovale, a Faggetto Lario. Non parlavo neanche l’italiano ma questo lavoro mi emozionava. Velocemente sono diventato capocantiere e dopo 3 anni ho aperto la piva. Ho scelto di fare questo passo per portare in Italia i miei fratelli, 4, a cui sono molto legato. Abbiamo iniziato lavorando per altre imprese, a ore, poi a cottimo. Dal 2010 lavoro solo per me, i miei clienti sono privati.

COME DEVE ESSERE IL RAPPORTO CON I DISTRIBUTORI (le 3 cose che non possono mancare)
Competenza tecnica / consulenza e esperienza. Tempestività nella comunicazione. Coerenza

LE 3 CARATTERISTICHE CHE DIFFERENZIANO LA SUA IMPRESA
Competenza tecnica – se non sappiamo fare una cosa, non la facciamo. Educazione, pulizia e ordine. Rispetto delle tempistiche e del cronoprogramma.

LA CHIAVE DEL SUCCESSO?
L’atteggiamento. Voler bene alle persone, partire con fiducia e dare il massimo. Coerenza e onestà.

IN EDILIZIA C’E’ BISOGNO DI: Competenza e rispetto per chi lavora per te.

COSA SIGNIFICA COSTRUIRE UN’IDEA
L’impresa deve sapere ascoltare. Mi faccio sempre spiegare bene il progetto oltre ai disegni. Lo devo comprendere per poter rispondere in termini di fattibilità. Serve parlare costantemente in tutte le fasi di cantiere per diminuire gli imprevisti e consentire un’esecuzione più veloce.

2 ERRORI DA NON FARE IN CANTIERE E 2 ABILITÀ
Errori: Partire senza aver capito cosa si dovrà fare. Il disordine
Abilità: non lasciare spazi vuoti nella comunicazione. Avere l’esperienza di capire le persone giuste per quel determinato lavoro. E poi l’armonia della squadra, importantissima davanti al cliente.

COSA DIREBBE AI GIOVANI CHE SARANNO I COSTRUTTURI DI DOMANI?
Fate formazione, acquisite competenze. Se sei competente puoi parlare.

COME SARANNO LE COSTRUZIONI DI DOMANI?
Più luminose, più belle, più accoglienti.

18.M&V COSTRUZIONI SRL

RISTRUTTURAZIONI
ANNO DI FONDAZIONE: 2016
NUMERO DIPENDENTI: 7 + 10
NOME COGNOME TITOLARE: MICHELE MACRÌ
AREA ATTIVITÀ: MILANO E PROVINCIA
TARGET PRINCIPALE: PRIVATI – CONTRACTOR
CANTIERI IN CORSO:
Via Agnello, Milano – ristrutturazione uffici studio legale
Via Nerino, Milano – ristrutturazione con cambio uso, da ufficio a abitazione
Villa Abbiategrasso
Via Novara, Milano – ristrutturazione appartamento
Via Massarenti – ristrutturazione appartamento
Via Oggiate, Milano – ristrutturazione scuola privata di inglese (forte il tema delle normative – sicurezza/ antincendio)

QUANDO E COME È NATA L’IMPRESA?
Vengo dalla storia di padre. Grande lavoratore, artigiano con la mentalità di fare tutto da solo per fare tutto al meglio. Ho iniziato a 19 anni, facendo il manovale per 15, imbianchino e poi capo cantiere. C’è stato un momento in cui ho avuto coraggio, volevo diventare imprenditore, avere una squadra, prendere il metterci la faccia ma con la consapevolezza che per crescere bisogna investire, economicamente e personalmente con chi lavora con te. Non credo nel fai da te, credo nelle collaborazioni, nelle specializzazioni, nell’impegno necessario per strutturarsi e prendere commesse di soddisfazione.

COME DEVE ESSERE IL RAPPORTO CON I DISTRIBUTORI (le 3 cose che non possono mancare)
Stima e amicizia. Velocità nelle risposte. Buona offerta commerciale

LE 3 CARATTERISTICHE CHE DIFFERENZIANO LA SUA IMPRESA
La capacità del lavoro di squadra, l’impresa è una po’ come una seconda famiglia con cui passi gran parte della tua giornata. La cura del cliente che va alle volte perfino dalla scelta della casa da acquistare e arriva alla consegna degli arredi. Il servizio chiavi in mano, abbiamo uno studio di progettazione interno che gestisce anche tutti gli aspetti legati alle pratiche. La forza dell’assistenza.

LA CHIAVE DEL SUCCESSO?
L’onestà

IN EDILIZIA C’E’ BISOGNO DI: MERITOCRAZIA
Il mercato si gioca ancora partite fatte sulla logica del minor prezzo. Andrebbe premiato chi lavora bene, chi si è specializzato, chi sa fare. Servirebbe una regolamentazione, una sorta di patentino che certifica il valore dell’impresa edile.

COSA SIGNIFICA COSTRUIRE UN’IDEA
Al nostro interno abbiamo un progettista che si confronta con il progettista del cliente. Bisogna sempre trovare un punto di incontro. Noi lavoriamo con diversi architetti e l’aspetto chiave è comprendere che un’idea si sviluppa nella sua realizzazione e che la fattibilità può migliorare l’idea. Abbiamo bisogno della fiducia dei progettisti per rendere il bello fattibile.

2 ERRORI DA NON FARE IN CANTIERE E 2 ABILITÀ
Errori: non avere il materiale in cantiere che serve per la lavorazione della giornata. I malumori, le liti
Abilità: avere il controllo, sapere sempre cosa si sta facendo. La presenza del titolare in cantiere che da sicurezza al cliente.

COSA DIREBBE AI GIOVANI CHE SARANNO I COSTRUTTURI DI DOMANI?
Fate esperienza, non improvvisatevi. Questo lavoro richiede conoscenza. Non abbiate paura a sporcarvi le mani, rischiate, abbiate coraggio ma soprattutto abbiate voglia di fare fatica.

COME SARANNO LE COSTRUZIONI DI DOMANI?
Smart: + semplici + innovative + belle + tecnologiche.
Essere sostenibili ha un costo e il mercato non credo sia pronto e non abbia ancora abbastanza cultura per sostenerlo. Bisognerebbe essere più seri quando si parla di sostenibilità, non è solo una bella parola che accresce il valore di chi la inserisce in un discorso. Sono i cicli di lavorazione, sono i prodotti, è l’approccio al lavoro, il tempo. Bisognerebbe iniziare da zero

19.SEA srl

Ristrutturazioni complete – Sistema a secco
ANNO DI FONDAZIONE: 1989
NUMERO DIPENDENTI: 8+8
NOME COGNOME TITOLARE: ENRICO TITONE
AREA ATTIVITÀ: INTERNAZIONALE
TARGET PRINCIPALE: Privati. Imprese e contractor
CANTIERI IN CORSO:
Via Petrarca, Milano – ristrutturazione a secco studio notarile
Via Carpaccio Milano – ristrutturazione appartamento
Brescia – capannone commerciale
Via Monte Cervino – Cusano Milanino – ristrutturazione appartamento
Parma – edificio con 7 appartamenti e rinforzi strutturali

QUANDO E COME È NATA L’IMPRESA?
Nell’89 è iniziato il mio percorso a fianco di mio cugino, nel 92 sono diventato socio. Il 98 è stato un anno di trasformazione con l’inserimento di un nuovo socio. Nel 2007 siamo diventati un srl. Sono figlio d’arte, mio babbo ha fatto il capocantiere a Milano per 30 anni.

COME DEVE ESSERE IL RAPPORTO CON I DISTRIBUTORI (le 3 cose che non possono mancare)
Fiducia. Competenza. Puntualità

LE 3 CARATTERISTICHE CHE DIFFERENZIANO LA SUA IMPRESA
Onestà e correttezza. La capacità di trasmettere al cliente sicurezza e fiducia (noi entriamo nelle case delle persone). Formazione, essere sempre all’avanguardia

LA CHIAVE DEL SUCCESSO?
Essere sempre aggiornati sui nuovi sistemi costruttivi e avere un buon senso critico. Bisogna saper strizzare l’occhio all’innovazione. Io faccio secco del 1989, la chiave è non abituarsi mai.

IN EDILIZIA C’E’ BISOGNO DI: Coraggio

COSA SIGNIFICA COSTRUIRE UN’IDEA
Noi assecondiamo il possibile i progettisti. Cerchiamo di cogliere l’idea e realizzarla il più fedelmente possibile. È importante lavorare insieme, avere la capacità di mettersi a disposizione, di meritarsi, di fare squadra.

2 ERRORI DA NON FARE IN CANTIERE E 2 ABILITÀ
Errori: Arrivare in cantiere e non avere le idee chiare. Il disordine e non sopporto la musica, la ritengo un elemento di distrazione ed è poco professionale
Abilità: la pulizia, l’ordine che ci permette di capire a colpo d’occhio se c’è qualcosa che mette in pericolo chi è in cantiere. L’esperienza, che ti permette di vedere le cose con immediatezza.

COSA DIREBBE AI GIOVANI CHE SARANNO I COSTRUTTURI DI DOMANI?
Osserva, guarda oltre. Osserva, impara, fai e sviluppa la tua idea di nuovo.

COME SARANNO LE COSTRUZIONI DI DOMANI?
+ green, più attente all’ambiente. Con sistemi sempre più a secco che consentono attenzione all’acustica, con pareti performanti che si legano alle nuove tecnologie, alla domotica. Oggi sono cambiate le normative, devi garantire standard elevati che prima non esistevano. Quando si costruisce si deve pensare all’energia che si ha a disposizione intesa come materia prima. Ora c’è rimasto il sole e il vento. Personalmente sono molto sensibile alla tematica ambientale e di risparmio energetico.

20.COSTRUZIONI SURIANO SRL

NUOVA COSTRUZIONE – RISTRUTTURAZIONI
ANNO DI FONDAZIONE: 1978 NUMERO DIPENDENTI: 7+ 60
NOME COGNOME TITOLARE: LUCA SURIANO – ANTONIO SURIANO
AREA ATTIVITÀ: COMO E PROVINCIA
TARGET PRINCIPALE: PRIVATI – IMMOBILIARE
CANTIERI IN CORSO:
Cantù – 10 appartamenti nuova costruzione
Cantù – 5 appartamenti ristrutturazione
Cantù – 5 villetta a schiera nuova costruzione
Cavallasca – 3 ville ( 1 ristrutturazione – 2 nuove)
Casnate con Bernate – 7 ville + 3 appartamenti nuova costruzione
Casnate con Bernate – 4 appartmenti ristrutturazione
Carimate – 4 ville nuova costruzione
Binago – 2 ville nuova costruzione

QUANDO E COME È NATA L’IMPRESA?
L’impresa è iniziata con mio padre a Scansano Ionico, Matera nel 1978. Nel 1994 ci trasferiamo al nord, il lavoro inizialmente era la prestazione di manodopera per grandi aziende che gestivano appalti pubblici. In quegli anni avviene la conoscenza di un’immobiliarista importante di Cantù e parte il primo cantiere importante a Monguzzo, io avevo 13 anni, vivevo ancora a Matera e l’estate venivo a Cantù a fare il garzone in cantiere. Ho fatto il liceo scientifico, 3 anni di università, nel 2006 sono entrato in azienda e, proprio in quell’anno, abbiamo gestito la nostra prima operazione immobiliare, partita con l’acquisto di un terreno. Nel 2013 abbiamo unito in un’unica azienda l’attività immobiliare e l’attività di impresa edile.

COME DEVE ESSERE IL RAPPORTO CON I DISTRIBUTORI (le 3 cose che non possono mancare)
Collaborazione. Disponibilità. Velocità

LE 3 CARATTERISTICHE CHE DIFFERENZIANO LA SUA IMPRESA
L’impresa è ancora un’impresa a gestione famigliare e questo può fare la differenza nella cura delle cose. La valorizzazione dei rapporti umani. I prodotti di qualità al miglior costo.

LA CHIAVE DEL SUCCESSO?
Essere seri, voler essere un punto di riferimento. Vantare esperienza e qualificarsi come risolutori di problemi.

IN EDILIZIA C’E’ BISOGNO DI: Pensare meno al business e tornare alla qualità di ciò che si costruisce.

COSA SIGNIFICA COSTRUIRE UN’IDEA
Il nostro compito è trovare soluzioni. Assecondare il progetto con occhi attenti ai budget.

2 ERRORI DA NON FARE IN CANTIERE E 2 ABILITÀ
Errori: trascurare le impermeabilizzazioni. Perdere tempo nel dover rifare i lavori
Abilità: organizzarsi. Sapere mantenere un cantiere pulito e ordinato.

COSA DIREBBE AI GIOVANI CHE SARANNO I COSTRUTTURI DI DOMANI?
Abbiate passione. Oltre a studiare, fate la gavetta. Non puoi diventare imprenditore senza sapere che cosa deve fare la squadra che lavora per te.

COME SARANNO LE COSTRUZIONI DI DOMANI?
Sostenibili, green, con un’attenzione seria all’ambiente. Ora parliamo di fotovoltaico, di geotermico ma non si può pensare che l’ambiente sia solo una questione di attenzione, bisogna fare programmi seri.

21.S.V.S. srl

svsolutions.it
EDILIZIA A SECCO – FINITURE INTERNE – FACCIATE VENTILATE – EDILIZIA (RISTRUTTURAZIONI + CIVILE) ANNO DI FONDAZIONE: 2016
NUMERO DIPENDENTI: 14 + 10
NOME COGNOME TITOLARE: GEOM. STEFANO VAYNO
AREA ATTIVITÀ: INTERNAZIONALE
TARGET PRINCIPALE: IMPRESE DI COSTRUZIONI – PRIVATI
CANTIERI IN CORSO:
Centro Residenziale Pediatrico di Cure Pallliative (Hospice) a Bologna su progetto di Renzo Piano – rivestimenti facciate in legno pregiato
Symbiosis – via Orobia Milano – facciate opache con sistemi a secco
City Village 163 appartamenti con perimetrale a secco
Bulgari Hotel Roma, Piazza Augusto imperatore Carron
riqualificazione 3 piani
Gucci sede uffici dello stilista Alessandro Michele in via Del Corso Roma 271
Monti della Breccia Residenziale 150 Alloggi Roma
Bologna nuovo palazzo Uffici Crif/ Cribis controsoffitti e sistemi a secco
Ampliamento e nuova produzione Vaccini Covid Phaten Monza
Borio Mangiarotti Sei Milano 2 dei 6 edifici residenziali
Via Camozzi 70 a Bergamo residenziale Lusso
Via Regina Como
Via Venini Como
Torre Milano Via Stresa Milano
Grand Hotel Victoria Menaggio – 5 stelle lusso – riqualificazione 50 stanze
Data center ML5.1 – Settimo Milanese – controsoffitti metallici
Via Rimini, Milano Nuovo Headquarter CAP Holding – controsoffitti metallici e in fibra di legno
Complesso residenziale Cascina Merlata, Milano (140 appartamenti) – cappotti termici

QUANDO E COME È NATA L’IMPRESA?
L’impresa è nata nel giugno del 2016. Lavoravo in una grossa azienda per cui gestivo importanti commesse in qualità di direttore tecnico. Grazie all’incoraggiamento di mia moglie e alla fiducia dell’architetto, e amico, Graziano Facchini, ho deciso di iniziare un nuovo percorso.

COME DEVE ESSERE IL RAPPORTO CON I DISTRIBUTORI (le 3 cose che non possono mancare)
Essere risolutori di problemi. Conosce l’edilizia a 360° e coprire tutte le categorie merceologiche con competenza tecnica. Essere affidabili

LE 3 CARATTERISTICHE CHE DIFFERENZIANO LA SUA IMPRESA
La capacità di esprimere se stessi attraverso il lavoro. La natura dell’azienda è fatta dalle persone, ogni persona rappresenta una sfaccettatura di SVS. Il punto di partenza è fare bene le cose. Essere in crescita, siamo risultati la prima azienda in crescita su un dossier del Sole 24 ore del 2021, tra 450 aziende italiane che hanno ottenuto la maggiore crescita di fatturato tra il 2016 e il 2019.

LA CHIAVE DEL SUCCESSO?
Il pensiero al bene comune. L’azienda che fa compagnia alla vita, l’azienda che accompagna le persone che ne fanno parte. Le questioni personali fanno parte del vissuto di SVS. Il nostro brand, per fare un esempio, è stato condiviso con tutti i dipendenti.

IN EDILIZIA C’E’ BISOGNO DI: Brave persone

COSA SIGNIFICA COSTRUIRE UN’IDEA
Ingegnerizzare. Saper riconoscere e utilizzare i prodotti corretti.

2 ERRORI DA NON FARE IN CANTIERE E 2 ABILITÀ
Errori: Cercare il contenzioso – costruire senza sapere cosa si sta costruendo.
Abilità: Capire il problema di chi ti ha affidato il cantiere – Sapere valutare il bdg

COSA DIREBBE AI GIOVANI CHE SARANNO I COSTRUTTURI DI DOMANI?
Innamorati del tuo lavoro e mettiti in gioco, sempre.

COME SARANNO LE COSTRUZIONI DI DOMANI?
A misura d’uomo. Con un’importante attenzione ai materiali e alle tipologie costruttive per rispondere alle esigenze prestazionali ed energetiche degli edifici. Serve responsabilità per parlare di futuro.

22.TECNODIMA

RISTRUTTURAZIONI – FACCIATE – RIVESTIMENTI IN PIETRA
ANNO DI FONDAZIONE: 1990
NUMERO DIPENDENTI: 20
NOME COGNOME TITOLARE: ORLANDO DI SCOLA
AREA ATTIVITÀ: INTERNAZIONALE
TARGET PRINCIPALE: IMMOBILIARE – GRANDI IMPRESE – STUDI DI ARCHITETTURA
CANTIERI IN CORSO:
MARCO POLO – Piscine
CARATE URIO – Piscina di un nobile inglese
VILLA GRACCHI – Facciata
Via Gnocchi – Facciata

QUANDO E COME È NATA L’IMPRESA?
Mio padre era carrozziere, ho iniziato a lavorare con lui. Ma lo zio era muratore, un cottimista alla vecchia maniera. Nel 1988 posso dire di aver iniziato a diventare chi sono. Seguendo tutto il lavoro delle 4 torri bianche, la mia prima facciata ventilata in pietra.

COME DEVE ESSERE IL RAPPORTO CON I DISTRIBUTORI (le 3 cose che non possono mancare)
Risolvere i problemi. Ci deve essere un rapporto di fiducia. Ritmo

LE 3 CARATTERISTICHE CHE DIFFERENZIANO LA SUA IMPRESA
Ne ho una: l’ingegno. Trovare sempre soluzioni alternative, andare oltre lo standard, individuare sempre il modo per sopravvivere al mercato.

LA CHIAVE DEL SUCCESSO?
Ancora la devo trovare… essere sempre alla ricerca, non sentirsi mai arrivati.

IN EDILIZIA C’E’ BISOGNO DI: Serietà

COSA SIGNIFICA COSTRUIRE UN’IDEA
Noi siamo il completamento dell’idea, la competenza consente di trasformare un’idea in un palazzo. Facendo 10/15 cantieri l’anno abbiamo riempito Milano di idee.

2 ERRORI DA NON FARE IN CANTIERE E 2 ABILITÀ
Errori: Fare valutazioni errate circa le tempistiche.
Abilità: capacità di analisi e di vedere oltre. La visione. Vedere i problemi prima che emergano, anticiparli. Aver piena coscienza di quello che si fa. Saper prendersi dei rischi.

COSA DIREBBE AI GIOVANI CHE SARANNO I COSTRUTTURI DI DOMANI?
Lavorate per voi stessi. Se siete bravi avrete futuro.

COME SARANNO LE COSTRUZIONI DI DOMANI?
Difficili, dobbiamo creare sfide. Io complico i progetti per spingermi oltre, per far si che la concorrenza non abbia il tempo di adeguarsi al nuovo.

23.Zeqiri Costruzione srl

Nuove costruzioni – Ristrutturazioni – Specializzati in strutture e tetti
ANNO DI FONDAZIONE: 2007
NUMERO DIPENDENTI: 30 + 28
NOME COGNOME TITOLARE: Zeqiri Zequir
AREA ATTIVITÀ: Lombardia – Ticino – Costa Azzurra
TARGET PRINCIPALE: Privati – Aziende
CANTIERI IN CORSO: Luisago – nuova costr. 12 ville + 5 appartamenti
S. Fermo Battaglia – nuova costr. Villa
Montano Lucino – 2 nuove ville 1 villa ristrutt. + 3 appartamenti ristrutturazione
Via De Castiglia 8, milano – ristrutt. appartamento 200 mq + 300 mq di terrazzo
Luisago – rifacimento coperture Arte Stampa
Casnate con Bernate – 14 appartmenti nuova costr. Operazione in proprio
Casnate c. Bernate – nuova costruz. Villa
9 appartamenti nuova costr. Operazione in proprio
Como via Largo Leopardi – ristrutturazione + risanamento 6 camere b&B + locale bar
Appiano Gentile – 3 ville nuova costr
Montano lucino – ristrut. Appartamento 200 mq
Demolizione e ricostruzione villa
Via Bronzetti, como – ristrutturazione 9 camere b&b vista lago
S. Fermo della Battaglia – ampliamento capannone (della NCG) lavanderia industriale
Una decina di manutenzione condomini
Guanzate – 3 ville nuova costr. Operazione in proprio
Cantù – ristrutt 9 appart. + 3 appartamenti nuovi
Luisago – ristrutt appartamento
Cap Ferrat – ristrutt appartamento
Olgiate Comasco – ampliamento e ristrutturazione capannone Cam Service

QUANDO E COME È NATA L’IMPRESA?
Ho studiato a Ferrara e dopo la scuola lavoravo come artigiano carpentiere. Poi sono arrivato a Como, continuavo a fare il carpentiere e contemporaneamente gestivo un distributore di benzina. L’incontro con un grosso impresario è stata la svolta, mi ha chiesto di fare un grosso lavoro per lui e da l’inizio. Se penso alla mia storia, anche dopo tanti anni, mi vengono i brividi. Sono arrivato in Italia a 16 anni nel 99, nel mio paese c’era la guerra. Sono arrivato con il gommone, da solo. Dalla Puglia a Ferrara, in una scuola dedicata ai ragazzi con una media alta e senza problemi, allora ero minorenne. Ho fatto tanti lavori, nel distributore, dove allora si vendeva anche qualche auto, ho sviluppato la mia capacità di comunicazione con il cliente, l’empatia, conoscevo tutti e tutti mi conoscevano. Nel 2007 ho aperto la mia impresa, che prima era una ditta individuale con mio cugino e mio fratello (nel frattempo arrivati anche loro in Italia, in aereo). Dal 2007 al 2012 lavoravo anch’io fisicamente in cantiere. Credo che poi la mia capacità di relazione fosse così sviluppata che mi sono ritrovato imprenditore, imprenditore perché avevo tanti clienti, tanto personale e mi strutturavo sempre di più.

COME DEVE ESSERE IL RAPPORTO CON I DISTRIBUTORI (le 3 cose che non possono mancare)
Conoscenza, fiducia e professionalità. Serve la capacità e la competenza tecnica anche del magazziniere. Trasparenza e riservatezza.

LE 3 CARATTERISTICHE CHE DIFFERENZIANO LA SUA IMPRESA
La mia capacità con i dipendenti, ho investito tanto in questo, ho operai che lavorano con me da 15 anni, ho fiducia in loro, punto sulla formazione e offro loro diversi corsi tecnici. Arrivare alla chiusura dei contratti dando fiducia e sapendo mantenerla fino in fondo. Io ci metto la faccia, sono sempre disponibile e sono il riferimento del cliente. Ho cura dei miei lavori e risolvo i problemi anche dopo aver chiuso i lavori e anche se non sono stati creati da qualcosa fatto da me.

LA CHIAVE DEL SUCCESSO?
Più d’una. Il lavoro, impegnarsi molto. L’onestà con tutti, dal dipendente al cliente. L’ottimismo e la capacità di prendersi dei rischi e di prendere delle decisioni.

IN EDILIZIA C’E’ BISOGNO DI: Determinazione, concretezza. Responsabilità, è importante che ognuno si prenda le proprie responsabilità.

COSA SIGNIFICA COSTRUIRE UN’IDEA
Coi progettisti c’è interscambio e allo stesso un po’ di autonomia, perché c’è il rispetto del lavoro di tutti. Per le operazioni immobiliari, chiaramente ci deve essere bilanciamento tra le esigenze tecniche, quelle commerciali e l’idea. Funziona l’idea di avere un progettista interno, dialoga bene con gli studi.

2 ERRORI DA NON FARE IN CANTIERE E 2 ABILITÀ
Errori: Sottovalutare il tema della sicurezza. Litigare davanti ai clienti
Abilità: tenere l’armonia della squadra ed essere educati, sempre. Programmare.

COSA DIREBBE AI GIOVANI CHE SARANNO I COSTRUTTURI DI DOMANI?
Ci vuole impegno, determinazione e tanto amore per il proprio lavoro e capirai che non esisterà mai il “lascia così che va bene, tanto non se ne accorge nessuno.”

COME SARANNO LE COSTRUZIONI DI DOMANI?
Meno cemento, meno mattone. Più prefabbricati, più costruzioni a secco, edifici coibentati. Saranno più confortevoli le case di domani e più attente all’ambiente e ci sarà maggior competenza in chi le costruisce.

24.COOPERATIVA LAVORO MANZONI SOC COP

impresalavoromanzoni.com
RISTRUTTURAZIONI COMPLETE – IMPIANTISTICA
ANNO DI FONDAZIONE: 2011
NUMERO DIPENDENTI: 80+30
NOME COGNOME TITOLARE: GIUSEPPE FINATTI
AREA ATTIVITÀ: NORD ITALIA
TARGET PRINCIPALE: STUDI DI PROGETTAZIONE, AZIENDE, IMPRESE
CANTIERI IN CORSO:
GRANDI ASSISTENZE EDILI:
ASSAGO COSTRUZIONE DI N 2 TORRI  13 PIANI
VIA STRESA  COSTRUZIONE TORRE MILANO
RISTRUTTURAZIONE FACCIATE CON ECOBONUS 110
CONDOMINIO AIDA SESTO S.GIOVANNI
CONDOMINIO SAN GEROLAMO MAGENTA
CONDOMNIO SENAGO VIA TURATI
VILLETTA VIA PIAVE BRESSO
VILLETTA LIMBIATE
RISTRUTTURAZIONE FACCIATE ECOBONUS 90
CONDOMINIO VIA BOCCACCIO 15 MILANO
CONDOMINIO VIA PORDENONE MILANO
ABITAZIONE BIFAMIGLIARE SANTA MARGHERITA LIGURE
RISTRUTTURAZIONE APPARTAMENTI
STUDIO NOTARILE VIA PETRARCA 6 MILANO
APPARTAMENTO VIA CARPACCIO 6 MILANO
APPARTAMENTO VIA SACCARDO MLANO
APPARTAMENTO VIA CADORNA CORMANO
APPARTAMENTO VIA DEGLI ASTRI MILANO
APPARTAMENTO VIA MELCHIORRE GIOIA MILANO

QUANDO E COME È NATA L’IMPRESA?
L’impresa nasce il 4 ottobre 2011 ed è la risposta ad una situazione di crisi. Ero capocommessa per un’impresa che stava fallendo. Con due colleghi decisi di aprire la cooperativa, è stato un passaggio naturale, abbiamo ricreato la stessa azienda ma mettendoci qualcosa in più. Ricordo il cantiere che ha segnato il passaggio, eseguito per metà dalla vecchia impresa, per metà da noi, era il Museo del Duomo di Milano. Cantiere della svolta, abbiamo affrontato diversi problemi, tempistiche stretti, i turni delle squadre, tanto lavoro di restauro, tanti prodotti Mapei, la pressione dell’inaugurazione.

COME DEVE ESSERE IL RAPPORTO CON I DISTRIBUTORI (le 3 cose che non possono mancare)
Per prima cosa il rapporto umano, di conoscenza e cordialità. Poi viene il buon rapporto qualità/prezzo e le condizioni commerciali.

LE 3 CARATTERISTICHE CHE DIFFERENZIANO LA SUA IMPRESA
Noi abbiamo una parola condivisa che ci rappresenta: SPORT, essendo sportivo credo che i valori dello sport coincidano con i valori di un’azienda. Ogni lettera di questa parola ha per noi un significato e ci caratterizza: Soddisfazione (del cliente, dei collaboratori) – Passione – Organizzazione – Reciprocità – Tecnologia.
Vorremmo creare presto la Manzoni Srl, con l’idea di continuare ad essere una grande famiglia con la passione per il nostro lavoro.

LA CHIAVE DEL SUCCESSO?
La continua ricerca che serve a migliorarsi. Noi abbiamo vissuto una crescita esponenziale negli ultimi due anni. La chiave è stata creare management sotto di me per cui avevo più tempo per dedicarmi al new business. Abbiamo allargato la cerchia del nostro personale tecnico e preso un responsabile amministrativo per un buon controllo di gestione e per avere i conti in ordine. Servono le idee. Ad esempio, negli anni mi sono accorto che il privato è restio alla ristrutturazione perché in quel momento non sa dove andare e questo aspetto comporta stress, sto chiudendo accordi con B&B per agevolare i miei clienti in questo passaggio.

IN EDILIZIA C’E’ BISOGNO DI: Tecnologia

COSA SIGNIFICA COSTRUIRE UN’IDEA
Noi siamo il riferimento affidabile che gli studi di progettazione cercano. Il che significa che le mie squadre sono preparate, formate, sia il personale in ufficio che in cantiere e siamo in grado di essere garanzia per la buona riuscita del progetto ed essere un unico riferimento per il committente che lo lascia sereno.

2 ERRORI DA NON FARE IN CANTIERE E 2 ABILITÀ
Errori: Il disordine e l’avere troppe persone insieme su un cantiere che significa mala organizzazione.
Abilità: Ruoli definiti della squadra che lavora in cantiere, un caposquadra e un geometra che sono gli stessi dall’inizio alla fine. Avere ben chiaro il budget di cantiere.

COSA DIREBBE AI GIOVANI CHE SARANNO I COSTRUTTURI DI DOMANI?
Io sono un ottimista. Questo lavoro bisogna imparare ad amarlo. I giovani, con il supporto della tecnologia, potranno fare meglio di noi.

COME SARANNO LE COSTRUZIONI DI DOMANI?
Oggi va tutto più veloce e dobbiamo prepararci a un domani in cui i tempi saranno ancora più brevi ma dove sarà richiesta più qualità, più attenzione all’ambiente, ai consumi. Si utilizzerà sempre più il secco, ci sarà più risparmio energetico, si avrà anche imparato a consumare meno quando si costruisce. E dobbiamo preparaci a un cliente che vedrà prima la sua casa con la realtà aumentata.

25.SVM S.r.l.

svm-srl.it
IMPIANTISTICA E COSTRUZIONI EDILI
ANNO DI FONDAZIONE: 2016
NUMERO DIPENDENTI: 13+30
NOME COGNOME TITOLARE: MARIA ROSA VENTRICE
AREA ATTIVITÀ: MILANO
TARGET PRINCIPALE: ALBERGATORI E SOCIETÀ IMMOBILIARI
CANTIERI IN CORSO:
HEART HOTEL – ristrutturazione completa
CARTA 11 (ristrutturazione completa delle 8 residenze)
HOTEL JUST – HOTEL J24 (impianti hotel)
CECCHI 18 (impianti in 94 appartamenti)
in corso ALTRE LAVORAZIONI IN CORSO

QUANDO E COME È NATA L’IMPRESA?
L’azienda nasce nel 2016 come espansione della società precedete, dettata dall’opportunità di ampliare il business

COME DEVE ESSERE IL RAPPORTO CON I DISTRIBUTORI (le 3 cose che non possono mancare)
Competenza. Sviluppo dell’azienda. Tempestività.

LE 3 CARATTERISTICHE CHE DIFFERENZIANO LA SUA IMPRESA
Professionalità. Qualità. Onestà.

LA CHIAVE DEL SUCCESSO?
L’onestà e la sincerità sono caratteristiche imprescindibili per il nostro modus operandi.

IN EDILIZIA C’E’ BISOGNO DI: Professionalità e competenza.

COSA SIGNIFICA COSTRUIRE UN’IDEA
Sinergia tra le varie figure e affiancamento a professionisti qualificati.

2 ERRORI DA NON FARE IN CANTIERE E 2 ABILITÀ
Errori: affrontare i lavori con superficialità
Abilità: tenere sottocchio gli obiettivi del progetto. Assicurarsi di avere sempre il materiale pronto all’uso in modo da non dover interrompere la lavorazione.

COSA DIREBBE AI GIOVANI CHE SARANNO I COSTRUTTURI DI DOMANI?
Di prendersi a cuore il presente perché sarà il loro futuro.

COME SARANNO LE COSTRUZIONI DI DOMANI?
Più tecnologiche ed ecologiche.

26.IMPRESA EDILE BONETTI SRL

NUOVA COSTRUZIONE – RISTRUTTURAZIONE CHIAVI IN MANO
ANNO DI FONDAZIONE: 1985 – dal 1996 srl
NUMERO DIPENDENTI: 5 + 20
NOME COGNOME TITOLARE: VIRGILIO BONETTI
AREA ATTIVITÀ: LOMBARDIA – PIEMONTE – LIGURIA – EMILIA ROMAGNA
TARGET PRINCIPALE: PRIVATI – AZIENDE
CANTIERI IN CORSO:
VIA NOE, MILANO – NUOVA COSTRUZIONE PALAZZINA 6 PIANI – 9 APPARTAMENTI -PISCINA E BOX
PIEVE EMANUELE – RISTRUTTURAZIONE CENTRO FISIOTERAPICO, SPA, UFFICI, PISCINE COMUNALI
RISTRUTTURAZIONI APPARTAMENTI, MILANO:
VIA NICOLINI – 2 PIANI 140 MQ
VIA CUSTODI – 140 MQ
VIA PASSIONE – 150 MQ
VIA CIOVASSO – 200 MQ
VIA BOCCACCIO – 300 MQ
VIA S. MICHELE AL CARSO, MILANO – LICEO SCIENTIFICO MORESCHI
VIA CESALPINO – RISTRUTTURAZIONE UFFICI
VIA LUCIANO – RISTRUTTURAZIONE SHOWROOM E MAGAZZINO
LERICI, VIA BEZZELLA – RISTRUTTURAZIONE VILLA CON PISCINA NELLA ROCCIA
CREMA, VIA ISONZO – MANUTENZIONE N.3 CONDOMINI

QUANDO E COME È NATA L’IMPRESA?
All’età di 6 anni scappavo da scuola per andare sui cantieri. Vengo da una terra, Brescia, in cui questo lavoro è sempre stato tanto sentito. Nel mio paese, Orzivecchi, c’erano 1800 abitanti e 10 imprese. Ho iniziato facendo il cottimista, poi il sabato e la domenica un geometra di Milano mi faceva seguire dei lavori. I primi veri cantieri sono partiti legati a un settore, eravamo diventati i punti di riferimento per la ristrutturazione di farmacie. Da lì abbiamo iniziato poi a lavorare con la moda per negozi e showroom di marchi importanti con Hugo Boss. Ricordo un pranzo con il Geom. Freri e Pasini, loro mi dissero “è ora che butti via la cazzuola e diventi imprenditore”. Così è stato.

COME DEVE ESSERE IL RAPPORTO CON I DISTRIBUTORI (le 3 cose che non possono mancare)
Precisione nelle consegne. Rapporti umani sani e cordiali. Personale qualificato, dal magazziniere al commerciale.

LE 3 CARATTERISTICHE CHE DIFFERENZIANO LA SUA IMPRESA
La mia persona, sono il cuore dell’impresa, la mia energia e la cura verso i clienti e i lavori che faccio come se fossero cose mie. L’organizzazione, per me è importantissimo il ritmo, la parola data a un cliente rispetto al timing delle lavorazioni e alla consegna lavori è sacrosanta. Le attrezzature che devono essere il top di gamma e che mi consentono di iniziare più cantieri contemporaneamente dalla sera alla mattina. La cosa più importante? Le persone che lavorano con me e per me, professionisti seri e fidati.

LA CHIAVE DEL SUCCESSO?
La mia semplicità, l’umiltà, la grinta e il coraggio. La capacità di assumersi le responsabilità e prendere decisioni.

IN EDILIZIA C’E’ BISOGNO DI: Semplicità e pragmatismo.

COSA SIGNIFICA COSTRUIRE UN’IDEA
Dal 97 collabora con me un architetto, Marco Forti, abbiamo un rapporto di grande stima e amicizia. C’è sempre confronto e rispetto. Collaboro con tanti architetti che ormai sono legati alla mia storia di impresa e con cui ho costruito un pezzo di cammino, con loro si parla un linguaggio comune. Ci sono poi gli studi dei clienti, come nel campo della moda, lì occorrono più pazienza e più capacità. Bisogna saper leggere e alle volte interpretare i progetti per poter soddisfare tutte le esigenze.

2 ERRORI DA NON FARE IN CANTIERE E 2 ABILITÀ
Errori: far interagire gli architetti direttamente con la squadra che lavora, confondere i ruoli crea il caos e ritarda le lavorazioni. Non rispettare le tempistiche e le mie indicazioni sul timing di cantiere.
Abilità: avere persone serie e qualificate. La mia presenza sui cantieri, il mio carisma.

COSA DIREBBE AI GIOVANI CHE SARANNO I COSTRUTTURI DI DOMANI?
Questo lavoro è bellissimo ma ci vuole tanto impegno e la serietà va messa al primo posto.

COME SARANNO LE COSTRUZIONI DI DOMANI?
Ci sarà sempre più cartongesso e strutture in ferro. Ci sarà più attenzione all’ambiente, si parlerà di economia circolare, la gestione dei rifiuti da demolizione e costruzione è fondamentale. Le case saranno più belle e più di qualità.

27.C.M.S.A. Società Cooperativa Muratori Sterratori e Affini

cmsa.it
Impresa di costruzioni generali con specializzazione nel restauro di beni tutelati, edilizia civile, infrastrutture leggere per la mobilità urbana, ambiente.
ANNO DI FONDAZIONE: 1944
NUMERO DIPENDENTI: 140 dipendenti
NOME COGNOME TITOLARE: Presidente del C.d.A.: Ing. Sirio Orsi
AREA ATTIVITÀ: Nazionale con particolare focus su Toscana, Lombardia, Sardegna, Emilia-Romagna, Campania, Puglia.
TARGET PRINCIPALE: Committenti pubblici e privati
CANTIERI IN CORSO:
Principali cantieri in corso: Milano
Accordo Quadro per lo sviluppo del patrimonio edilizio del Politecnico di Milano – Riqualificazione del Campus di Architettura in via Bonardi ed adeguamento normativo dell’edificio Trifoglio, per conto di Polimi
Accordo Quadro per lo sviluppo del patrimonio edilizio del Politecnico di Milano – Realizzazione del D.E.I.B. e di un nuovo complesso edilizio nell’ambito del riassetto del campus Chimica Bassini, per conto di Polimi
Mantova
Restauro del complesso monumentale del Palazzo del Podestà
Firenze
Adeguamento funzionale, architettonico ed impiantistico del Complesso museale degli Uffizi, per conto del Ministero dei Beni Culturali e del Polo Museale
Nuovo Centro di meditazione Buddista di Campi Bisenzio, per conto di società privata
Realizzazione del nuovo Liceo “A.M. Enriques Agnoletti” a Sesto Fiorentino, per conto della Città Metropolitana di Firenze
Recupero di complesso residenziale in via Servi e via Bufalini, per conto di Hill International
Pisa
Nuovo Ospedale Santa Chiara in Cisanello, per conto della Azienda Ospedaliera Universitaria Pisana
Accordo quadro riorganizzazione rete ospedaliera, per conto delle aziende sanitarie di Pisa, Latina, Terni
Cagliari
Realizzazione nuova metropolitana leggera per il tratto di collegamento “Repubblica Stazione Matteotti”, per conto di ARST
Napoli
Realizzazione nuovo insediamento universitario, blocchi A6-A7 e A3-D, e nell’area ex-Cirio nel quartiere di San Giovanni a Teduccio, per conto della Università Federico II
Recupero della palazzina dell’Immacolatella nel Porto di Napoli, per conto dell’Autorità Portuale
Riqualificazione del Molo Beverello, per conto dell’Autorità Portuale del Mar Tirreno Centrale
Principali cantieri appena conclusi: Milano
Restauro dell’Arengario – Museo del Novecento in Piazza Duomo a Milano
Realizzazione MUDEC – Città delle Culture dell’area ex Ansaldo a Milano
Venezia
Ampliamento terminal passeggeri dell’Aeroporto Marco Polo di Venezia
Realizzazione nuove caserme VVF, Guardia di Finanza ed Elicotteristi dell’Aeroporto Marco Polo di Venezia
Bologna
Realizzazione infrastruttura di trasporto rapido People Mover per il collegamento dell’Aeroporto G. Marconi con la stazione AV di Bologna
Firenze
Sede universitaria della Palazzina dei Servi in via Capponi a Firenze
Centro civico “Rogers” e stazione tramvia veloce di Scandicci (FI)
Lucca
Realizzazione del nuovo Teatro della musica a Torre del Lago Puccini
Cagliari
Realizzazione polo universitario di Monserrato (CA)
Caserta
Restauro delle facciate e dei cortili interni della Reggia di Caserta
Napoli
Restauro ed adeguamento funzionale del Palazzo Reale di Napoli

QUANDO E COME È NATA L’IMPRESA?
CMSA Società Cooperativa Muratori Sterratori e Affini è una società di costruzioni fondata l’11 dicembre 1944 per iniziativa di sedici muratori montecatinesi e figura oggi tra le principali imprese di costruzioni italiane. I primi interventi realizzati da questo gruppo di soci fondatori furono opere di utilità pubblica quali arginature, ponti, strade, scuole, case popolari; la ricostruzione delle infrastrutture primarie danneggiate dal conflitto bellico da poco concluso favoriva una rinascita anche delle forme di aggregazione e socialità dei lavoratori. Nel tempo l’impresa ha diversificato la sua produzione in modo da essere presente nella generalità delle attività di costruzione, eseguendo progetti per committenti pubblici e privati, che hanno apprezzato nel corso del tempo la qualità e il rispetto dei tempi di realizzazione. Il possesso dell’attestazione di qualificazione all’esecuzione di lavori pubblici SOA per 23 categorie di lavori, il rating di legalità, iscrizioni alle White List degli Enti, come pure l’iscrizione al sistema di qualificazione di RFI e ad Albi speciali quali quello degli Smaltitori rifiuti, quello dei Trasportatori per conto proprio ed altri minori, sono sicuri indicatori del successo di questa strategia aziendale.

COME DEVE ESSERE IL RAPPORTO CON I DISTRIBUTORI (le 3 cose che non possono mancare)
Il rapporto con i distributori deve essere caratterizzato da 3 elementi fondamentali: Affidabilità; Efficienza; Collaborazione.

LE 3 CARATTERISTICHE CHE DIFFERENZIANO LA SUA IMPRESA
CMSA esprime la propria missione attraverso lo svolgimento di attività proprie di un’impresa generale di costruzioni, preordinata ad assumere ed eseguire lavori, forniture e servizi, anche tra loro integrati, comprese le connesse attività di progettazione. I valori che ispirano CMSA nel lavoro quotidiano fanno riferimento a principi ormai strutturati e diffusi nel nostro personale nonchè riconosciuti dall’esterno:
1. Fondiamo tradizione e innovazione: siamo un’impresa orientata al futuro che crede profondamente nell’innovazione ma con solide radici nella tradizione, un “guardare indietro” che ci aiuta a muoverci per costruire il domani
2. Vogliamo crescere nel mestiere di costruttori: ci impegniamo per favorire la crescita delle competenze professionali dei soci e dipendenti, favorendo l’introduzione dell’innovazione digitale, oggi imprescindibile per poter rispondere alle esigenze dei nostri diversi mercati
3. Crediamo nel valore della continuità generazionale che consente di trasmettere le competenze ai giovani e di unire sforzi, lavoro, capacità, iniziative, risparmi, ovvero “cooperare” con il fine di raggiungere un obbiettivo di beneficio comune.

LA CHIAVE DEL SUCCESSO?
Il “successo” per CMSA è rappresentato dal raggiungimento degli obiettivi realizzativi dei propri appalti con soddisfazione dei committenti. Ciò comporta molti aspetti fondamentali: responsabilità, efficienza, serietà, rispetto dei valori, organizzazione, collaborazione.

IN EDILIZIA C’E’ BISOGNO DI: Snellimento della burocrazia.

COSA SIGNIFICA COSTRUIRE UN’IDEA
Molteplici sono ormai gli immobili su cui CMSA è intervenuta su gran parte del territorio nazionale in rapporto con progettisti di fama internazionale quali Chipperfield, Rogers, Fuksas, Natalini, Canali, Rota, Casamonti, Iosa Ghini, Zublena, solo per citarne alcuni, che, nel lavoro, hanno apprezzato la sua capacità operativa, oltre alla qualità degli interventi e al rigoroso rispetto dei tempi contrattuali per l’esecuzione. Costruire un’idea richiede visione del “prodotto” finito, ascolto delle esigenze e capacità di individuazione delle soluzioni costruttive che rendono possibile la materializzazione di tali idee.

2 ERRORI DA NON FARE IN CANTIERE E 2 ABILITÀ
Gli errori da evitare sono certamente molti, particolare attenzione va posta sulla necessità di non sottovalutare mai le condizioni di sicurezza e salute dei lavoratori e la piena fattibilità delle opere richieste dal committente in fase di programmazione. Due abilità importanti sono quella di individuare sempre modalità esecutive non invasive verso il contesto in cui si opera e la conservazione dei saperi tramandati dalle precedenti generazioni di costruttori.

COSA DIREBBE AI GIOVANI CHE SARANNO I COSTRUTTURI DI DOMANI?
La stessa cosa che si dice quando si parla del futuro di ciascuno di noi: “credi e trova soddisfazione in quello che fai, guarda all’esperienza passata e lavora su un continuo cambiamento personale e dell’ambiente di lavoro”.

COME SARANNO LE COSTRUZIONI DI DOMANI?
Il futuro, che in parte è già oggi nella sua prefigurazione in forma di concept, sarà caratterizzato da edifici sempre più domotizzati, con un controllo rilevante dei consumi e delle prestazioni energetiche; sempre maggiore importanza rivestirà anche la sostenibilità ambientale dei materiali e della loro filiera di vita, dalla produzione, allo smaltimento, al riciclo.

28.ZORZAN GIANCARLO

RISTRUTTURAZIONI COMPLETE – NUOVE COSTRUZIONI – SISTEMA A SECCO
ANNO DI FONDAZIONE: 1982
NUMERO DIPENDENTI: 8+20
NOME COGNOME TITOLARE: GIANCARLO ZORZAN
AREA ATTIVITÀ: MONZA E BRIANZA
TARGET PRINCIPALE: PRIVATI – CONDOMINI
CANTIERI IN CORSO:
CINISELLO BALSAMO, VIA DE SANCTIS – 6500 MQ SHOWROOM MOBILI CON SISTEMA A SECCO
Cinisello Balsamo, via De Sanctis – 6500 mq showroom mobili con sistema a secco
Giussano, via Madonnina – 6 appartamenti nuova costruzione
Giussano, via Leopardi – 2 ville nuova costruzione
Seregno, corso del Popolo – negozio Max Mara
Giussano – ristrutturazione capannone La Futura 4000mq
Milano, via Nullo – ristrutturazione porzione di casa, 4 piani
Milano, viale Monza – ristrutturazione 2 appartamenti
Milano – corso Matteotti – uffici imbiancatura
Monza, via C. Amati – ristrutturazione appartamento
Seregno – condominio imbiancatura
Giussano – facciata condominio
Mariano – facciata condominioGIUSSANO, VIA MADONNINA – 6 APPARTAMENTI NUOVA COSTRUZIONE
GIUSSANO, VIA LEOPARDI – 2 VILLE NUOVA COSTRUZIONE
SEREGNO, CORSO DEL POPOLO – NEGOZIO MAX MARA
GIUSSANO – RISTRUTTURAZIONE CAPANNONE LA FUTURA 4000MQ
MILANO, VIA NULLO – RISTRUTTURAZIONE PORZIONE DI CASA, 4 PIANI
MILANO, VIALE MONZA – RISTRUTTURAZIONE 2 APPARTAMENTI
MILANO – CORSO MATTEOTTI – UFFICI IMBIANCATURA
MONZA, VIA C. AMATI – RISTRUTTURAZIONE APPARTAMENTO
SEREGNO – CONDOMINIO IMBIANCATURA
GIUSSANO – FACCIATA CONDOMINIO
MARIANO – FACCIATA CONDOMINIO

QUANDO E COME È NATA L’IMPRESA?
Mio papà ha iniziato a lavorare a 10 anni. Dopo aver fatto l’impiegato in un’azienda del settore ha deciso di mettersi in proprio, iniziando come imbianchino.
Io sono cresciuto nei cantieri, fin da piccolo le mie vacanze estive non erano in oratorio ma in cantiere. Ho iniziato a lavorare a 14 anni, il passo di fare crescere l’impresa è avvenuto in modo naturale.

COME DEVE ESSERE IL RAPPORTO CON I DISTRIBUTORI (le 3 cose che non possono mancare)
Semplicità. Rapidità. Magazzino fornito e velocità nei tempi di consegna e di carico.

LE 3 CARATTERISTICHE CHE DIFFERENZIANO LA SUA IMPRESA
Essere un’azienda sana, con tutti i conti a posto, che si può permettere di sostenere il cliente. Essere veloci. La mia persona che si assume le responsabilità di tutti i lavori.

LA CHIAVE DEL SUCCESSO?
Pensare che si è sempre a un punto di partenza.

IN EDILIZIA C’E’ BISOGNO DI: Essere capaci di mettersi in gioco.

COSA SIGNIFICA COSTRUIRE UN’IDEA
Lavoro con studi che conosco da sempre. Quello che conta sono le persone. Il rapporto di amicizia fa sì che i progetti funzionino e siano realizzati al meglio.

2 ERRORI DA NON FARE IN CANTIERE E 2 ABILITÀ
Errori: Il disordine. Non avere una squadra fidata o le persone giuste in cantiere.
Abilità: la pulizia, l’ordine. La capacità di prendere decisioni e saper gestire con immediatezza le problematiche. L’avere una persona di riferimento dall’inizio alla fine del cantiere.

COSA DIREBBE AI GIOVANI CHE SARANNO I COSTRUTTURI DI DOMANI?
Scegli bene che lavori prendere, alle volte bisogna aver la capacità di dire di no a qualcosa per non rischiare di farsi male finanziariamente. Serve capacità di analisi del lavoro, dei margini, dei rischi.

COME SARANNO LE COSTRUZIONI DI DOMANI?
Si costruirà sempre più velocemente, in cartongesso. È importante chiudere i cantieri in tempi stretti, noi oggi abbiamo la capacità di chiudere 2 villette in 3 mesi.

29.EDILMASTER SRL

edilmaster.com
RISTRUTTURAZIONI CIVILI E INDUSTRIALI – RESTAURO
PECULIARITÀ: BONIFICA AMIANTO
ANNO DI FONDAZIONE: 1997
NUMERO DIPENDENTI: 14 + 30 ESTERNI
NOME COGNOME TITOLARE: PAOLO ZANATTA
AREA ATTIVITÀ: ITALIA
TARGET PRINCIPALE: CONTRACTOR E MULTINAZIONALI
CANTIERI IN CORSO:
CERNOBBIO (CO) – Ristrutturazione villa privata
Via Torino – Milano ristrutturazione spazio commerciale (Primark) e opere di carpenteria
Corso Italia, Milano – lavori di bonifica
Interventi di Ristrutturazione dei negozi Wind in tutta Italia
Torino – ristrutturazione
Provincia di Como – 4 scuole e diversi cantieri in corso
Comune di Milano – manutenzione
Via Flemming – via Gorlini – ristrutturazione
Autostrade – accordo quadro per i punti blu – manutenzione e ristrutturazione
Diversi cantieri attivi in tutta Italia
S. Donato – bonifica
Rcs – manutenzione
Sesto San Giovanni – riqualificazione facciate
Urago d’erba – 9 appartamenti su 2 palazzine
Varese BNL – messa in sicurezza
Via Pisani, Milano – bonifica e ricostruzione

QUANDO E COME È NATA L’IMPRESA?
Edilmaster è nata nel luglio del 1997, avevo 24 anni. Ed è nata da una sfida. Ero dipendente di una grossa azienda di costruzioni, la Minotti. Mi occupavi di gestire il cliente Telecom. La sfida è stata quella di avviare un’attività per gestire Telecom come cliente mio. Sono partito con due soci ma ho scelto poi di rilevare le loro quote e fare entrare mia moglie, e questo è stato l’affare più grande della mia vita. Mi moglie ha sempre curato la sfera dei conti e io con lei ero sereno.

COME DEVE ESSERE IL RAPPORTO CON I DISTRIBUTORI (le 3 cose che non possono mancare)
La fiducia e quindi la capacità di collaborare, il rapporto umano, la velocità e la puntualità. Prerequisito invece è l’ampiezza di gamma merceologica.

LE 3 CARATTERISTICHE CHE DIFFERENZIANO LA SUA IMPRESA
Siamo un’impresa famigliare e quindi direi il fattore umano e la correttezza.
Noi soddisfiamo le esigenze dei clienti grazie ai nostri collaboratori e a chi lavora per noi. Certamente anche il fatto che siamo trasversali e spaziamo su tutte le lavorazioni di qualsiasi ordine di grandezza, abbiamo tutte le certificazioni necessarie e siamo un’azienda seria. Un’altra caratteristica è la velocità, la disponibilità immediata, il pronto intervento, la capacità di risolvere problemi.

LA CHIAVE DEL SUCCESSO?
Lavorare bene, stare nei tempi e nei costi per accontentare il cliente. Avere una buona immagine ed essere cordiali, sempre.
Non è un successo, è un cammino. Il passaggio generazione indica che i passi fatti sono serviti a segnare strade nuove.

IN EDILIZIA C’E’ BISOGNO DI: Meno burocrazia e più fiducia e valore alle imprese.

COSA SIGNIFICA COSTRUIRE UN’IDEA
Confrontarsi, il progettista per noi è l’occhio del cliente. Noi dobbiamo saper leggere i progetti, vedere le lacune e trasmettere al meglio il nostro sapere, la nostra capacità di gestione per far sì che l’dea venga realizzata in modo fedele si, ma anche nel migliore dei modi dal punto di vista costruttivo. A noi serve la fiducia dei progettisti a cui diamo in cambio la nostra totale disponibilità.

2 ERRORI DA NON FARE IN CANTIERE E 2 ABILITÀ
Errori: non programmare e sottovalutare un progetto
Abilità: prevedere e anticipare i problemi

COSA DIREBBE AI GIOVANI CHE SARANNO I COSTRUTTURI DI DOMANI?
Abbiate tanta pazienza!

COME SARANNO LE COSTRUZIONI DI DOMANI?
Sempre più green, si penserà all’ambiente, i prodotti saranno più innovativi, più performanti, più tecnologici. E gli edifici saranno certificati. Noi adottiamo la certificazione LEED. Fare un palazzo con certificazione LEED GOLD per noi significa innovare e noi l’abbiamo fatto.

30.IMPRESA COSTRUZIONI GRASSI & CRESPI S.R.L.

grassiecrespi.it
NUOVA COSTRUZIONE – RISTRUTTURAZIONE – RESTAURO
ANNO DI FONDAZIONE: 1927
NUMERO DIPENDENTI: 71 + 180
NOME COGNOME TITOLARE: ARCH. STEFANO CRESPI
AREA ATTIVITÀ: MILANO
TARGET PRINCIPALE: FONDI INTERNAZIONALI – IMMOBILIARI – AZIENDE – ENTI PUBBLICI – UNIVERSITÀ – OSPEDALI
CANTIERI IN CORSO:
BOCCONI URBAN CAMPUS
Il nuovo campus Bocconi di 84.000 mq. costruiti e 17.000 mq. destinati a verde comprende un pensionato per studenti da 300 posti letto, quattro edifici che costituiscono la nuova sede della Sda Bocconi School of management (circa 50.000 mq) e un centro sportivo polifunzionale, con due piscine, una delle quali olimpica da 50 metri e l’altra da 25, un’area fitness campi da basket/pallavolo e una running track appesa alla copertura e di grande fascino scenografico con tribune capaci di ospitare circa mille persone.
Il progetto presenta grande attenzione agli aspetti di efficienza energetica e risparmio energetico, per tutti gli edifici in esso compresi, tanto da potersi definire NZEB, Near Zero Energy Buildings
COMPLESSO RESIDENZIALE «HORTI PORTA ROMANA» – MILANO Costruzione di nuovi edifici e restauro di edificio esistente adibiti a residenze (n. 82 appartamenti e box interrati)
NUOVO EDIFICIO RESIDENZIALE VIALE SUZZANI 229 – MILANO Costruzione di un complesso residenziale di mq. 8.700 costituito da n. 108 appartamenti e box interrati
NUOVO EDIFICIO RESIDENZIALE VIA BUTTI 15 – MILANO Costruzione di un complesso residenziale di mq. 3.500 costituito da n. 45 appartamenti e box interrati
RIQUALIFICAZIONE EDIFICIO ESISTENTE VIA G. RICHARD 3 – MILANOOpere di riqualificazione immobile Torre C3 sito in Milano ad uso uffici, Via Richard, 3. L’edificio pari a 8.500 mq. è costituito da n. 15 piani e n. 1 piano interrato con autorimessa
CERTIFICAZIONE LEED LIVELLO GOLD
NUOVO EDIFICIO RESIDENZIALE VIALE F.LLI CASIRAGHI 422 – SESTO SAN GIOVANNI Costruzione di un complesso residenziale di mq. 8.800 costituito da n. 63 appartamenti suddivisi su tre edifici di n. 4/6 piani fuori terra e box interrati
NUOVO EDIFICIO RESIDENZIALE PIAZZALE SIENA 7 – MILANO Costruzione di un complesso residenziale composto da n. 32 appartamenti e un piano interrato di box
MANUTENZIONE E RISTRUTTURAZIONE VIA CAMINADELLA 16 E VIA ORAZIO 4 – MILANO Recupero abitativo dei sottotetti, manutenzione straordinaria, riqualificazione e ristrutturazione degli immobili
NUOVO EDIFICIO RESIDENZIALE VIA DONADONI 16 – MILANO Costruzione di un nuovo edificio residenziale per un totale di n. 60 appartamenti e n. 48 box interrati
RISTRUTTURAZIONE E RESTAURO EDIFICIO VIA BORGONUOVO 22-24 – MILANO Lavori di ristrutturazione edilizia, restauro e risanamento conservativo, recupero di sottotetto e costruzione di nuova autorimessa interrata
NUOVO EDIFICIO RESIDENZIALE VIA PALLADIO 18 – MILANO Costruzione di un complesso residenziale di mq. 6.500 costituito da n. 33 appartamenti di n. 7 piani fuori terra, piano interrato adibito ad autorimesse e cantine
RISTRUTTURAZIONE EDIFICIO COMMERCIALE CORSO LODI 39 – MILANO Ristrutturazione edificio adibito a centro fitness e wellness per un totale di mq 6.500
RIQUALIFICAZIONE IMMOBILE VIALE CASSALA 22 – MILANO Ristrutturazione edificio esistente ad uso uffici per un totale di mq. 7500 CERTIFICAZIONE LEED LIVELLO GOLD

QUANDO E COME È NATA L’IMPRESA?
Nel 1927 nasce l’impresa di costruzione Grassi & Crespi. Giuseppe Crespi, di giorno lavoratore e di notte studente, conseguì il diploma di perito edile e all’età di 25 anni fondò nel 1927 insieme ad Emilio Grassi l’impresa costruzioni Grassi & Crespi. Durante gli anni Trenta e Quaranta i due soci con poche risorse, grandi sacrifici ma tanto entusiasmo dovettero affrontare numerose difficoltà legate al particolare momento storico. Quando arrivarono gli anni Cinquanta e il cosiddetto “miracolo Italiano” tutto divenne più facile e l’impresa iniziò finalmente a crescere.
Nel 2017 l’impresa ha festeggiato i suoi 90 anni di attività e oggi vanta un organico di 60 persone tra direttori tecnici, responsabili di commessa, capicantiere, assistenti, pianificatori, responsabili QSA, responsabili dell’ufficio tecnico, responsabili dell’ufficio acquisti, responsabili dell’ufficio gare ed operai.

COME DEVE ESSERE IL RAPPORTO CON I DISTRIBUTORI (le 3 cose che non possono mancare)
Professionalità. Confronto sia in fase di gara che di post gara. Efficienza e velocità.

LE 3 CARATTERISTICHE CHE DIFFERENZIANO LA SUA IMPRESA
Passione, entusiasmo, impegno e forte senso di responsabilità. Valori e principi che si tramandano da tre generazioni. Conformità delle opere realizzate al progetto esecutivo e alla normativa. Rispetto dei tempi di esecuzione previsti. Assistenza anche dopo la consegna dei lavori. Operiamo con un sistema di gestione aziendale mirato a soddisfare le esigenze del cliente con alti standard qualitativi e costruttivi.
Certamente ci differenzia anche la capacità di confronto con i progettisti e l’utilizzo dei nuovi strumenti, come il Bim.

LA CHIAVE DEL SUCCESSO?
L’onestà. La disponibilità e il dialogo con il committente. Il pensare di costruire qualcosa di valore per la società. È molto bello camminare per Milano e vedere le nostre costruzioni.

IN EDILIZIA C’E’ BISOGNO DI: Confronto.

COSA SIGNIFICA COSTRUIRE UN’IDEA
Significa sapere interagire, mettere in atto un meccanismo di simbiosi per la durata del cantiere. L’esperienza degli studi di progettazione sommata a quella dell’impresa forniscono le soluzioni migliori per costruire, ottimizzando tempi e progetto. Cercando sempre soluzioni migliorative.

2 ERRORI DA NON FARE IN CANTIERE E 2 ABILITÀ
Errori: Non programmare. Non sapersi confrontare con tutto il team di lavoro.
Abilità: Programmare il cantiere, anticipare i problemi. Rendere tutti partecipi e parte attiva di un cantiere e quindi, saper coinvolgere.

COSA DIREBBE AI GIOVANI CHE SARANNO I COSTRUTTURI DI DOMANI?
Negli ultimi anni abbiamo assunto una ventina di risorse molto giovani. Bisogna fare le cose con passione, essendo onesti con sé stessi e con il cliente. Serve la capacità di mettersi in gioco, di fare qualcosa di proprio, anche sbagliando.

COME SARANNO LE COSTRUZIONI DI DOMANI?
La pandemia che stiamo vivendo ha anticipato i tempi. Oggi c’è attenzione al tema della vivibilità di un edificio, di una casa. C’è più attenzione all’outdoor, alla modularità degli spazi che deve essere progettata in modo flessibile. Un tema che mi sta a cuore è quello del senior living, e quindi un’attenzione maggiore verso gli anziani e il loro modo di vivere gli spazi, meno solitudine, più confronto. E questo, è molto importante, se pensa che siamo il paese al Mondo con una popolazione più vecchia, dopo il Giappone.
La città di Milano sta raggiungendo valori di mercato importanti, i fondi stranieri puntano molto sulla città. C’è e ci sarà un importante processo di riqualificazione della città e delle aree confinanti.